Home
Lo studio
Risorse
Contatti
Lo studio

Decisioni

326 dosi possono essere piccolo spaccio? (Cass. 16688/21)

Insufficiente parametro quantitativo per piccolo spaccio: per l’accertamento della lieve entità, si deve far riferimento all’apprezzamento complessivo.

Decisioni

Pena rideterminata all'estero e scontata vincola giudice italiano (Cass. 16462/21)

La pena che ha titolo nel medesimo provvedimento giurisdizionale non può essere eseguita due volte, neppure in diversi Stati.

Decisioni

Malfunzionamento del processo telematico non giustifica sostituzione del difensore (Cass. 16120/21)

Cattivo funzionamento del sistema di videoconferenza impedisce di svolgere l’udienza da remoto col difensore di fiducia: non può essere sostituito.

Decisioni

Pec non utilizzabile per istanza di rinvio (Cass. 15687/21)

Chi si trova agli arresti domiciliari deve chiedere autorizzazione, e istanza di rinvio via pec è irrituale.

Decisioni

Legittimo impedimento anche via PEC (Cass. 15868/21)

Legittimo impedimento anche via PEC, e se il difensore d'ufficio non eccepisce la violazione del diritto di difesa non sana. 

Decisioni

Remissione di querela evidenziata con ricorso in Cassazione (Cass. 15920/21)
E' ammissibile il ricorso per cassazione proposto, come nel caso di specie, al solo fine di introdurre nel processo la remissione della querela, ritualmente accettata, intervenuta dopo la sentenza impugnata...

Decisioni

Danni alla privacy provati con presunzioni (Cass. 11020/21)

Danni alla privacy per dati non pertinenti diffusi in un procedimento disciplinare.

Decisioni

Madre che insiste col padre affidatario per vedere il figlio è stalking? (Cass. 15633/21)

Madre senza affidamento dei figli non può assillare il padre per vedere i bambini. 

Decisioni

Fugge dell'incidente con feriti: condanna per lesioni, omissione di soccorso e fuga (Cass. 14648/21)

Fugge dell'incidente con feriti: condanna per lesioni, omissione di soccorso e fuga stradale. 

Decisioni

Motivazione rafforzata anche per assoluzione in appello? (Cass.14586/21)

Il giudice d’appello che riformi in senso assolutorio  è tenuto ad offrire una motivazione puntuale e adeguata, che fornisca una razionale giustificazione della difforme conclusione adottata.

1 2 3 4 5 ... 240