Home
Lo studio
Risorse
Contatti
Lo studio

Decisioni

Mandato di arresto europeo e tutela dei figli minori (Cass. 22124/21)

Al di là del rifiuto obbligatorio della consegna nell'ambito di un mandato di arresto europeo nel caso in cui la persona richiesta sia madre di prole di età inferiore a tre anni con lei convivente si pone comunque l’esigenza di verificare se la normativa in tema di MAE consenta ugualmente di dar rilievo alle specifiche esigenze di tutela derivante dal ruolo di madre della persona richiesta.

 

Decisioni

Spaccio aggravato solo se conoscibile minore età (Cass. 20938/21)

Spacciatore deve poter riconoscere minore età per applicazione aggravante?

Decisioni

Coltivazione domestica, offensività va verificata (Cass. 20389/21)

12 piante di marijuana sul balcone, coltivazione domestica non sempre reato. 

Decisioni

Allusioni e domande retoriche senza fondamento: diffamazione, non critica (Cass. 20645/21)

Allusioni e domande retoriche senza fondamento di verità sono diffamazione, non cronaca: legittimo sequestro preventivo di un servizio delle Iene.

Decisioni

MAE e doppia incriminabilità (Cass. 21336/21)

Consegna MAE prevede doppia incriminabilità: no alla consegna se il fatto in Italia è illecito amministrativo. 

Decisioni

Lockdown non viola CEDU (Corte EDU, Terhes vs Romania, 5/2020)

Lockdown per contenere la pandemia non costituisce detenzione amministrativa e non viola la CEDU. 

Decisioni

Rabbia verso pubblici ufficiali: condanna non scontata (Cass. 19841/21)
Incensuratezza e giovane età nonché lo stato emotivo sono rilevanti per tenuità del fatto.   Corte di Cassazionesez. VI Penalesentenza 10 marzo – 19 maggio 2021, n.

Decisioni

Elezione di domicilio da avvocato radiato non garantisce conoscenza (Cass. 19949/21)

L’elezione di domicilio presso l’avvocato di fiducia non costituisce una presunzione assoluta di conoscenza del processo, che va verificata.

Decisioni

Rapporto sessuale: con intimidazione psicologica è reato (Cass. 19611/21)

Se il rapporto sessuale non voluto dalla parte offesa sia consumato anche solo approfittando dello stato di prostrazione, angoscia o diminuita resistenza in cui la vittima è ridotta c'è reato.

Decisioni

Stalking su Facebook? (Cass. 19363/21)
Espressioni offensive, parimenti pubblicate sul profilo Facebook, possono concretare gli elementi del delitto di diffamazione e di stalking?   Corte di Cassazione sez.

1 2 3 4 5 ... 260