Home
Lo studio
Risorse
Contatti
Lo studio

Argomento: omicidio

Decisioni

Confessa al medico, ritratta con il giudice: condannato (Cass. 25940/20)

Confessione stragiudiziale è prova orale: si a confessione de relato  e valutazione frazionata. 

Decisioni

Fermato in strada con coltello dopo aver minacciato di morte la vittima al telefono: è tentato omicidio? (Tr. Rovereto, 89/20)
Una volta ritenuto in fatto che la proclamata volontà di uccidere il fratello sia effettiva e reale, e non meramente fittizia, ed una volta ritenuto che l’unico ragionevole sviluppo dell’azione...

Decisioni

Uccidere per gelosia è aggravante (Corte Ass. Bologna, 29/2019)

Uccidere per gelosia è un aggravante, e le attenuati generiche vanno guadagnate.

Decisioni

Morte durante attività sadmoasochiste (Cass. 44986/16)
Ciò che esclude la riconduzione delle pratiche sadomaso (bondage, breath playing) al concetto di 'attività violenta' è l’assenza della volontà di provocare sensazioni dolorose ai soggetti che ad esse si...

Decisioni

La verità processuale sul delitto di Garlasco (Cass. 25799/16)

Presunzione di innocenza, processo indiziario, errori degli investigatori: tutto sul delitto di Garlasco.

Decisioni

Bambino in braccio invece che nel seggiolino (Cass. 49735/14)
Commette omicidio colposo in caso di indicente stradale con esiti mortali la madre che sui sedili posteriori tiene in braccio il figlio su una auto  condotta da un soggetto in...

Decisioni

Sparò contro macchina in movimento, poliziotto condannato per dolo eventuale (Cass. 31449/12)

L'assenza di prova sul movente non si risolve nell'affermazione probatoria di assenza di dolo eventuale del delitto di omicidio, nè tanto meno di assenza di coscienza e volontà dell'azione, consistita nell'esplosione di un colpo d'arma da fuoco causativo della morte della vittima.

Decisioni

Omicidio Pecorelli, concorso va provato e interesse alla morte non basta (Cass. 45276/03)

Concorso di persone va provato, e il solo movente non basta come indizio.