Home
Lo studio
Risorse
Contatti
Lo studio

Argomento: Facebook

Articoli

Fake account su social network: come difendersi

La creazione di un account falso può costituire reato ma ci si può anche rivolgere al Garante per la privacy. 

Sentenze

Tornatene nella giungla: è reato aggravato dalla discriminazione razziale (Cass. 7859/18)
"Tornatene nella giungla dalla quale sei uscita", invito che - se pubblicato su Facebook - non è espressione di diritto di critica, ma è diffamazione aggravata dalla finalità di discriminazione...

Sentenze

Apologia di reato tramite Facebook (Cass. 24103/17)
L’attività di proselitismo, fondata su ragioni di carattere etnico o religioso, ben può essere effettuata mediante i canali telematici - tra i quali occorre certamente comprendere il soda network denominato...

Sentenze

Minaccia a mezzo Facebook (Cass. 16145/16)
"Vi ammazzo" via Facebook: è reato.     Corte di Cassazione, sez. V Penale, sentenza 1 ? 19 aprile 2016, n. 16145 Ritenuto in fatto 1.

Sentenze

I baci sulla guancia sono reato (Cass. 13940/16)

Un bacio sulla guancia è violenza sessuale.

Sentenze

Diffamazione via Facebook è sempre aggravata (Cass. 8328/16)
La diffusione di un messaggio diffamatorio attraverso l'uso di una bacheca 'facebook' integra un'ipotesi di diffamazione aggravata ai sensi dell'art. 595, comma terzo, cod. pen.

Sentenze

Amministratore di un gruppo Facebook e post diffamatori (Tr. VdL, 2016)
L'amministratore di un gruppo istituito all?interno del social network Facebook non è in grado di operare un controllo  preventivo sulle affermazioni che gli utenti immettono in rete.

Sentenze

Condividere un post su facebook non è sempre reato (Cass. 3981/16)
"Spero solo di vivere abbastanza x godermi il giorno ke andrà in pensione e prenderlo a bastonate finchè basta" non è diffamazione solo perchè altri scrivono commenti diffamatori.

Sentenze

L'istigazione allo stupro non trova copertura costituzionale (Cass. 42727/15)
La libertà di manifestazione del pensiero cessa quando travalica in istigazione alla discriminazione ed alla violenza di tipo razzista.

Sentenze

Commento offensivo su facebook è diffamazione aggravata (cass. 24431/15)
Postare un commento sulla bacheca facebook realizza la pubblicizzazione e la diffusione tra un gruppo di persone indeterminato: se il commento è offensivo, la relativa condotta costituisce il reato di...

1 2