Home
Lo studio
Risorse
Contatti
Lo studio

Argomento: molestie

Decisioni

Corteggiamento? No, molestie (Cass. 7993/21)

Atteggiamenti di corteggiamento petulante ed ossessivo costituiscono reato.

Decisioni

Spazza escrementi verso la vicina: reato (Cass.7397/21)

Reato sciaquare davanti all'uscio se l'acqua trascina escrementi davanti alla porta altrui.

Decisioni

Creditore insistente, condanna per molestie (Cass. 29292/19)

Condannato il creditore che effettua plurime chiamate per sollecitare il pagamento.

Decisioni

Molestie telefoniche? Nessun reato se reciproche (Cass. 7067/19)

Reciprocità delle molestie elimina il reato.

Decisioni

Canta a squarciagola, rifiuta di identificarsi e spintona i Carabinieri scambiati per delinquenti (Cass., 4462/19)

E' reato resistere a pubblici ufficiali anche se erroneamente scambiati per criminali: l'erronea supposizione della sussistenza di una causa di giustificazione deve basarsi su dati di fatto concreti.

Decisioni

Molestia telefonica reato costituzionalmente legittimo (Corte Cost. 220/18)

Molestia telefonica procedibile di ufficio è conforme a Costituzione.

Decisioni

Investigatore privato: molesto ma non criminale (Cass. 32251/18)

Le molsetie sono reato solo se connotate da  comportamento petulante o per motivi biasimevoli.

Decisioni

Pagamento del mantenimento dei figli in ritardo non giustifica molestie (Cass. 29830/18)

Commette reato la madre che molesta l'ex compagno per sollecitare il pagamento del mantenimento dei figli.  

Decisioni

Telefonare all'ex per sentire i figli è reato (Cass. 28253/18)

Telefonare all'ex partner per sentire i propri figli è reato, dato che anche esercitare un diritto può integrare un comportamento petulante. 

Decisioni

Imbucare lettere anonime non è reato (Cass. 15553/18)
Immettere lettere anonime nella buca delle lettera non è molestia penalmente perseguibile. Corte di Cassazione, sez. I Penale, sentenza 6 marzo – 6 aprile 2018, n.

1 2