Home
Lo studio
Risorse
Contatti
Lo studio

Argomento: libera manifestazione del pensiero

Decisioni

Diffamazione, critica, cronaca (Cass. civ., 1939/15)
Il carattere distintivo del diritto di critica rispetto alla cronaca e all'insolenza si attesta pertanto sul fronte della veridicità limitata, intesa come oggettiva esistenza del fatto posto a fondamento delle...

Decisioni

Dire il vero: critica o diffamazione? (Cass. 1695/15)
 Nel bilanciamento tra due beni costituzionalmente protetti, il diritto di critica (art 21 Cost. ) e quello alla dignità personale (artt. 2 e 3 Cost.

Decisioni

Dare del pregiudicato ad un condannato può essere reato (Cass. pen., 475/14)
No alla strumentalizzazione di fatti veri ma non pertinenti al contesto: dare del pregiudicato ad un condannato può essere reato se il richiamo non è compiuto in un contesto pertinente.

Decisioni

Diritto all'oblio, Google, cronaca (Garante, 618/14)

Chi prevale fra diritto all'informazione e quell alla riservatezza?

Decisioni

Identificabilità della vittima di diffamazione (Cass., 51096/14)
L'individuazione della vittima dei reato di diffamazione a mezzo stampa, in mancanza di indicazione specifica e nominativa ovvero di riferimenti inequivoci a fatti e circostanze di notoria conoscenza, attribuibili ad...

Decisioni

Diritto di critica politica (Cass. pen., 48712/14)
La critica, quale espressione di opinione meramente soggettiva, ha per sua natura carattere congetturale, che non può, per definizione, pretendersi rigorosamente obiettiva ed asettica: quanto alla critica cd.

Decisioni

Esposto disciplinare e diritto di critica (Cass., 41479/14)
L'esposto o segnalazione al competente Consiglio dell'ordine forense contenente accuse di condotte deontologicamente rilevanti, tenute da un professionista nei confronti del cliente denunciarne, costituisce esercizio di legittima tutela degli interessi...

Decisioni

La speranza dell'altrui morte non è reato (Cass. pen., 41190/14)
Desiderare la morte altrui non sta necessariamente a significare che si intenda offenderne l'onore e il decoro, non potendo quindi costituire ingiuria, nè - in quanto speranza - costituisce minaccia.

Decisioni

Reato il saluto romano (Cass. pen., 37577/14)
Inalterata nel tempo la esigenza di tutela delle istituzione democratiche, è legittima l'incriminazione di condotte che risultino possibili e concreti antecedenti causali di ciò che resta costituzionalmente inibito, ossia la riorganizzazione...

1 ... 5 6 7 8 9 10