Home
Lo studio
Risorse
Contatti
Lo studio

Argomento: libera manifestazione del pensiero

Decisioni

Collage di frasi vere e giudizio critico (Trib. Rov, 19.11.2015)
Un collage di frasi, di per sè vere, ma disancorate dal contesto originario, possono risolversi in un?illecita offesa alla reputazione. REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO R. G.

Decisioni

L'istigazione allo stupro non trova copertura costituzionale (Cass. 42727/15)
La libertà di manifestazione del pensiero cessa quando travalica in istigazione alla discriminazione ed alla violenza di tipo razzista.

Decisioni

Vilipendio, arte, libertà di espressione (Cass.41044/15)
Un opera d'arte, critica, ironica e satirica, ancorché manifestata con natura cruda e volgare, costituisce reato perchè costituirebbe un giudizio sommario e gratuito manifestando un atteggiamento di disprezzo verso la religione,...

Decisioni

Basta stranieri: non è reato (Cass. 36906/15)

Il razzismo è una forma particolare di discriminazione, e non ogni forma di avversione politica è razzismo.

Decisioni

Protestare non è pericoloso (tar Lazio, 8712/15)
Protestare contro la "macelleria sociale" costituisce espressione del diritto garantito dall'art.

Decisioni

"Sono arrivati gli sbirri" non è sempre oltraggio (Cass. 25903/15)

Configura oltraggio non una qualunque critica anche accesa verso i pubblici ufficiali mediante l'articolazione di frasi dal contenuto denigratorio, bensì solo e soltanto la condotta ingiuriosa che  sia tale da minare la dignità sociale del pubblico ufficiale.

Decisioni

Ti aspetto fuori non è una minaccia (Cass., 25517/15)
"Sono più intelligente di te (. .

Decisioni

Critica politica e ingiurie (Cass., 20998/15)
L'esercizio del diritto di critica politica può rendere non punibili espressioni anche aspre e giudizi di per sé ingiuriosi, tesi a stigmatizzare comportamenti realmente tenuti dal soggetto criticato: non può...

Decisioni

Allusioni non sono esercizio di cronaca giornalistica (Cass.13565/15)
Riferire una notizia vera con allusioni a presunte illiceità senza fornirne (ne ricercarne) le prove costituisce reato senza possibilità di ricorrere all'esimente del diritto di cronaca (neppure putativa).

Decisioni

Critica giornalistica e diffamazione (Corte EDU, 32104/06)
Nel riportare fatti  di interesse generale perchè coinvolgenti personaggi pubblici, il giornalista - che è tenuto a rispettare gli standard della buona fede nell'esercizio della professione, ma che legittimamente può...

1 ... 4 5 6 7 8 ... 10