Home
Lo studio
Risorse
Contatti
Lo studio

Argomento: diffamazione

sentenze

Espressioni grevi fra militari sono reato (Cass. 37803/16)

"Non capisci un cazzo, non sei un cazzo di nessuno" detto da un superiore gerarchico ad un suo sottoposto è  ingiuria militare aggravata e non esercizio di diritto di critica.

 

sentenze

Marito traditore apostrofato come puttaniere: è reato? (Cass. 37397/16)

dare del pattinare, se sinonimo di donnaiolo, playboy o uomo alla perenne ricerca di avventure amorose frivole e passeggere, non è necessariamente reato.

sentenze

Uso illecito del marchio: per la tutela necessario scopo di lucro (Tr. Bologna, 26/8/2016)

La tutela apprestata al marchio d'impresa richiede che chi utilizza indebitamente il marchio abbia scopo di lucro.

sentenze

Diffamazione via Facebook è sempre aggravata (Cass. 8328/16)
La diffusione di un messaggio diffamatorio attraverso l'uso di una bacheca 'facebook' integra un'ipotesi di diffamazione aggravata ai sensi dell'art. 595, comma terzo, cod. pen.

sentenze

Amministratore di un gruppo Facebook e post diffamatori (Tr. VdL, 2016)
L'amministratore di un gruppo istituito all?interno del social network Facebook non è in grado di operare un controllo  preventivo sulle affermazioni che gli utenti immettono in rete.

sentenze

Amministratore di gruppo facebook non rispnde per la diffamazione degli iscritti (Tr Vallo della Lucania, 22/16)

L'amministratore di u grupp ofacebook risponde dei messaggi degli iscritti solo se risulta la sua adesione ai messaggi stessi.

sentenze

Condividere un post su facebook non è sempre reato (Cass. 3981/16)
"Spero solo di vivere abbastanza x godermi il giorno ke andrà in pensione e prenderlo a bastonate finchè basta" non è diffamazione solo perchè altri scrivono commenti diffamatori.

sentenze

Diritto di critica, verità e diffamazione (Cass. 50099/15)
CORTE DI CASSAZIONE SEZ. V PENALE - SENTENZA 21 dicembre 2015, n. 50099 Pres. Lapalorcia ? est. De Marzo Ritenuto in fatto 1.

sentenze

Collage di frasi vere e giudizio critico (Trib. Rov, 19.11.2015)
Un collage di frasi, di per sè vere, ma disancorate dal contesto originario, possono risolversi in un?illecita offesa alla reputazione. REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO R. G.

1 ... 3 4 5 6 7