Home
Lo studio
Risorse
Contatti
Lo studio

Argomento: diffamazione

articoli

Diffamazione aggravata da motivi razziali a mezzo Facebook: qualche riflessione

E' punibile per incitamento all'odio razziale  ogni condotta idonea a suscitare nel prossimo il medesimo sentimento di avversione?

sentenze

Dire la verità non costituisce diffamazione (Cass. civ., sent. 22600/13)

Nessuna lesione all'onore o alla reputazione quando si diffondono notizie di interesse pubblico vere.

articoli

Diffamazione vs. diritto di critica: il diritto di critica sindacale
Il nostro ordinamento ha uno dei propri capisaldi nel principio della libera manifestazione del pensiero, "pietra angolare del sistema democratico" (Corte Costituzionale 19. 02. 1965, n. 9; 17. 4.

sentenze

Diffamazione, diritto di libera manifestazione del pensiero e organizzazioni che si ispirano al regime fascista
Nonostante la fine del regime fascista, sono sopravvissute associazioni e organizzazioni politiche che, come Forza Nuova, si ispirano a questa ideologia e che, come nel caso in esame, pretendono di...

sentenze

Diffamazione per accostamento di fotografie (Cass. Pen., 3721/12)
Può costituire reato di diffamazione a mezzo stampa l'accostamento tra la fotografia della parte lesa ed il testo dell'articolo contenente una forte carica diffamatoria.     Corte di Cassazione, sez.

sentenze

Dare del razzista ad un fascista non è reato (Cass. pen. sentenza 4938/2010)

xenofobia, razzismo, violenza ed antisemitismo sono intimamente connaturati e strutturalmente coessenziali alla ideologia nazista e fascista.

sentenze

Consulente tecnico e diritto di critica (Cass. 9071/08)

Le critiche in un procedimento giudiziale non sono reato solo se riguardano in modo diretto e immediato l'oggetto della controversia ed abbiano rilevanza funzionale per le argomentazioni poste a sostegno della propria tesi.

sentenze

Avversari politici "bugiardi, stolti, banda di denigratori"? E' reato (Cass. 38448/01)

Nella critica politica, non è la maggiore o minore aggressività dell'espressione o l'asprezza dei toni che rileva ai fini del reato, ma la gratuità delle aggressioni.

1 ... 3 4 5 6 7