Home
Lo studio
Risorse
Contatti
Lo studio

Articoli

Analisi della normativa sugli stupefacenti post Cote Costituzionale 32/14 (Massimario, 2014)
Analisi delle novità del testo unico introdotte a seguito della incostituzionalità dalla ?Fini-Giovanardi?: la relazione del massimario della Corte di Cassazione del giugno 2014.

Articoli

Si ridetermina la pena definitiva per stupefacenti dopo la sentenza 32/14 Corte Costituzionale?
Quali effetti della sentenza 32/14 della Corte Costituzionale 32/14 sulle condanne passate in giudicato per spaccio di sostanze stupefacenti cd.

Sentenze

Parenti pregiudicati e revoca porto d'armi (Tar Catanzaro, 1080/14)
Nonostante i provvedimento di limitazione della circolazione delle armi non abbiano carattere sanzionatorio ma cautelativo della sicurezza pubblica, rapporti parentali con soggetti pericolosi non sono sufficienti a fondare la revoca del porto...

Informazioni utili

Il risarcimento del danno da morte del congiunto
Il risarcimento del danno conseguente alla perdita della vita ("danno da morte" o "danno tanatologico"), nonchè la trasmissibilità del credito risarcitorio della vittima, rappresentano tematiche  complesse e fortemente dibattute.

Sentenze

Reato creare un falso account (Cass., 25774/14)

Anche la vanità può essere reato. 

Sentenze

Colpa medica e procedura di emergenza (Cass. Pen., 24528/14)
Nella valutazione sul profilo soggettivo della della colpa, vanno considerate le contingenze del caso concreto con conseguenze sulla concreta esigibilità della condotta astrattamente doverosa: nelle emergenza anche le cose facili...

Articoli

Trasformazione del rapporto di lavoro da tempo pieno a part time: quali tutele per il lavoratore?
Capita sovente che il datore di lavoro proponga ai propri dipendenti una riduzione d?orario al fin di far fronte a difficoltà ?inerenti all'attività produttiva, all'organizzazione del lavoro e al regolare...

Sentenze

Diritto al rapporto sessuale? No, reato (Cass. 23913/14)

Nei rapporti di coppia di tipo coniugale non ha valore scriminante il fatto che la donna non si opponga palesemente ai rapporti sessuali e li subisca, quando è provato che l'autore, per le violenze e minacce precedenti poste ripetutamente in essere nei confronti della vittima, aveva la consapevolezza del rifiuto implicito della stessa agli atti sessuali.

Sentenze

Diffamazione scriminata se contenuta in un esposto (Cass. pen., 23579/14)
Nella presentazione di un esposto con il quale si richieda l'intervento della autorità amministrativa su fatto del dipendente "ritenuto" contrario alla deontologia, anche se nel comunicato vengono usate espressioni oggettivamente...

Sentenze

Ne bis in idem ex art. 54 CAAS e sentenza di non luogo a procedere
L?articolo 54 della convenzione di applicazione dell?Accordo di Schengen, del 14 giugno 1985, tra i governi degli Stati dell?Unione economica Benelux, della Repubblica federale di Germania e della Repubblica francese...

1 ... 105 106 107 108 109 ... 139