Home
Lo studio
Risorse
Contatti
Lo studio

Argomento: sostanza stupefacente

Sentenze

Coltivazione per uso personale (quasi) sempre reato (Cass. 12198/19)

Coltivare marijuana è reato se aumenta il mercato.

Sentenze

Condanna per droga, patente salva? (C.App. Ancona, 2425/18)

Per chi è stato condannato per reati inerenti allo spaccio di droga la revoca della patente non è (più) obbligatorio. 

Sentenze

Operaio FIAT con 25 g di fumo: licenziamento illegittimo (Cass. 21678/18)

Operaio vsa al alvoro con 25 g di hashish nella tuta: licenziamento  eccessivo. 

Sentenze

Operaio arrestato, licenziamento tardivo (Cass.20162/18)

Operaio arrestato per droga, sul lavoro manda false giustificazione dell'assenza: lo salva la tardività del licenziamento. 

Sentenze

Marijuana inoffensiva anche se 106 dosi droganti (Cass. 9012/18)
Fermo restando che tutte le ipotesi di coltivazione di piante idonea alla produzione di sostanze stupefacenti rientrano nell'ambito della norma incriminatrice, va escluso che il reato ricorra in caso di...

Sentenze

Coltivazione di una pianta di marijuana non è reato (Cass. 40030/16)
La coltivazione di una singola pianta sul terrazzo di 1 m di altezza e con 312 mg di principio attivo non è reato per mancanza di offensività in concreto.

Informazioni utili

Uso terapeutico di marijuana: un vademecum pratico

Come fare per poter assumere derivati della marijuana possono per esigenze terapeutiche?

Sentenze

Muore di overdose in carcere: Ministero deve risarcire (Cass., 12705/15)
Vi è  nesso di causalità tra la condotta colposa omissiva dell Ministero e l'evento morte di un detenuto che si è procurato lo stupefacente in carcere: il Minisero è quindi...

Sentenze

Coltivatore incapace? Non c'è reato (Cass. pen., 24732/15)
Nel reato di coltivazione di sostanza stupefacente rileva (e va verificato nel caso concreto) l'effettiva offensività della condotta di coltivazione, sopratutto se le piantine sono in cattivo stato vegetativo.

Sentenze

Coltivazione di marijuana inoffensiva (Cass.pen., 9156/15)
Non è punibile per mancanza di offensività la coltivazione cinque piantine invasate di dalle quali sono risultate estraibili grammi 0,1 di sostanza stupefacente. Corte di Cassazione sez.

1 2