Home
Lo studio
Risorse
Contatti
Lo studio

Argomento: maltrattamenti in famiglia

Decisioni

Autorità devono proteggere vittime di violenza (Corte EDU, Landi, 2022)

Lo stato che non protegge vittime di reati violenti viola la Convenzione europea per i diritti dell'Uomo.  

Decisioni

Maltrattamenti richiedono abitualità (Cass. 8333/22)

Condotte violente sporadiche non costituiscono maltrattamento, che richiede persistente attività vessatoria che produce regime di vita persecutorio ed umiliante.

 

Decisioni

Violenze sporadiche non bastano per maltrattamenti (Cass. 35262/21)

Fatti episodici lesivi di diritti fondamentali della persona non integrano il delitto di maltrattamenti in famiglia.

Decisioni

Vittima di maltrattamenti può essere aggressiva? (Cass. 6074/21)

Vittima aggressiva viene registrata dall'imputato, maltrattamenti non sono esclusi.

Decisioni

Convivenza di fatto è famiglia, puniti i maltrattamenti (Cass. 4424/21)

Maltrattamenti in famiglia, anche di fatto, sono sempre reato. 

Decisioni

Aggravante della violenza assistita, necessario effetto su minori (Cass. 74/21)

Maltrattamenti nei confronti di minori: per la aggravante della violenza assistita, è necessario reiterazione nel tempo e che la percezione ripetuta da parte del minore del clima di oppressione di cui è vittima uno dei genitori sia foriera di esiti negativi nei processi di crescita morale e sociale della prole interessata oggettivamente verificabili.

Decisioni

Maltrattamenti richiedono atti vessatori ripetuti (Cass. 35997/20)

Atti vessatori per maltrattamenti devono essere ripetuti con  soggezione della vittima.

Decisioni

Vittima credibile, perizia inutile (Cass. 18574/20)

Non è indispensabile perizia sulla credibilità della vittima di abusi.

Decisioni

Giudice scienziato? No (Cass. 12026/20)

Giudice non può risolvere dubbi scientifici con scienza privata, ma deve nominare perito.

1 2 3 4