Home
Lo studio
Risorse
Contatti
Lo studio

Argomento: scuola

Decisioni

Mamma preleva figlio da scuola, è interruzione di pubblico servizio (Cass. 28213/20)

Mamma revoca scompiglio prelevando il figlio senza autorizzazione, è interruzione di pubblico servizio. 

Decisioni

Falsa dichiarazione di consenso del padre al cambio scuola (Cass. 25941/20)

Astiosità fra coniugi non giustifica falsa certificazione.

Decisioni

Insegnante che usa violenza anche morale è sempre reato (Cass. 7969/20)

Violenze anche morale sugli alunni costituiscono abuso di mezzi di correzione.

Decisioni

Infortunio a scuola non sempre risarcibile (Cass. 9983/19)

In materia di risarcimento danni per responsabilità civile conseguente ad un infortunio sportivo a scuola, nessun risarcimento se il rischio è connaturato allo sport.

Decisioni

Obbligo vaccinale: per la scuola non basta domanda alla ASL (TAR Abruzzo, 41/19)

Il diritto alla salute pubblica prevale sul diritto alla frequenza scolastica.

Decisioni

Alunno si ferisce al campo estivo: di chi la colpa? (Cass. 30602/18)

 C'è responsabilità della struttura per il ferimento del minore se non ha preso le misure organizzative e disciplinari idonee ad evitare prevedibili situazioni di pericolo.

Decisioni

Bulla sospesa da scuola, necessaria motivazione (TAR Lazio, 6557/18)

L'esigenza di eliminare un problema di vasta gravità quale quello del c.d. bullismo non consente di far venire meno le esigenze e i requisiti fondamentali del provvedimento amministrativo.

Decisioni

Studentessa disabile e atti sessuali con professore (Cass. 45947/17)

Alunna con ritardo mentale ha diritto alla libertà sessuale: non punibile rapporti con professore se non c'è abuso di autorità.

Decisioni

Potere educativi dell'insegnante e abuso dei mezzi di correzione (Cass. 47543/15)
In ambito scolastico, il potere educativo o disciplinare deve sempre essere esercitato con mezzi consentiti e proporzionati alla gravità del comportamento deviante del minore, senza superare i limiti previsti dall'ordinamento...

Decisioni

Alunni umiliati, insegnante condannato (Cass. 47543/15)

Condannato insegnante che umilii, svaluti, denigri o violenti psicologicamente un alunno causandogli pericoli per la salute.

1 2