Home
Lo studio
Risorse
Contatti
Lo studio

Argomento: marijuana

Decisioni

Cannabis light, commerciante non punibile se principio attivo troppo alto (Cass. 2660/18)

 

Dalla piena legittimità della coltivazione della cannabis proveniente dalle coltivazioni lecite deriva la liceità di commercio e consumo?

Decisioni

Cannabis light con principio attivo superiore al consentito (Cass. 52003/128)

La normativa sulla coltivazione di canapa legale si applica al solo agricoltore nella parte in cui prevede esenzione di responsabilità penale. 

Decisioni

Coltivare è reato solo se c'è offensività in concreto (Cass. 50268/18)

Spetta al giudice verificare in concreto l’offensività della coltivazione di marijuana.

Decisioni

Coltivare marijuana non è reato se .. (Tr. Rovereto, 414/18)

Non è reato la coltivazione domestica di un limitato numero di piante dal limitato principio attivo.

Decisioni

Cannabis legale quando superato limite principio attivo? Solo per agricoltore (Cass. 34332/18)

Cannabis light: lecito commercializzare, ma la legge non ha liberalizzato il consumo.

Decisioni

Concorso nella coltivazione di marijuana (Cass. 33455/18)

Non essendoci obbligo di denuncia, in caso di comportamento passivo non c'è reato .. ma basta poco per il concorso.

Decisioni

Reato coltivare 0,7 g di marijuana? (Cass. 12226/18)
Qualsiasi attività non autorizzata di coltivazione di marijuana è reato, anche quando sia realizzata per la destinazione del prodotto ad uso personale: quanto alla offensività in concreto, intesa come prova della...

Decisioni

Marijuana inoffensiva anche se 106 dosi droganti (Cass. 9012/18)
Fermo restando che tutte le ipotesi di coltivazione di piante idonea alla produzione di sostanze stupefacenti rientrano nell'ambito della norma incriminatrice, va escluso che il reato ricorra in caso di...

Decisioni

Cotivazione di marijuana è reato (Cass. 43849/17)
Coltivare 40 piante di marijuana contenenti 8,960 di THC puro (358 dosi singole) è reato.   Corte di Cassazione, sez.

1 2 3 4 5 6