Home
Lo studio
Risorse
Contatti
Lo studio

Argomento: diritto all'oblio

Sentenze

Cronaca, storia, diritto all'oblio (Cass. 28084/18)

Diritto di cronaca e diritto all'oblio: la parola alle Sezioni Unite. 

Informazioni utili

Condanna mediatica vs. assoluzione nelle aule di giustizia: come difendersi da notizie non più aggiornate

Condanna mediatica vs. assoluzione nelle aule di giustizia: come difendersi da notizie non (più) aggiornate. 

Sentenze

Banca dati di polizia e cancellazione dati personali (Cass.21362/18)

Legittimo tenere nella banca dati della polizia CED le informazioni su una persona per 20 anni anche in caso di assoluzione o archiviazione.

Sentenze

Diritto all'oblio o diritto di cronaca (datato)? (Cass. 6919/18)

Ilk diritto alla riservatezza prevale sul diritto di coranica (datata).

Sentenze

Amministratore di società fallita non ha diritto all'oblio (Cass. 19761/17)

Amministratore di società fallita e cancellata non ha diritto di veder cancellato il nome dal registro delle imprese.

Sentenze

Diritto all'oblio, Google, cronaca (Garante, 618/14)

Chi prevale fra diritto all'informazione e quell alla riservatezza?

Sentenze

Motore di ricerca responsabile dei dati indicizzati (CGUE C-131-12/14 Gonzalez)
Integra "trattamento" di dati personali l?attività di un motore di ricerca consistente nel trovare informazioni pubblicate o inserite da terzi su Internet, nell?indicizzarle in modo automatico, nel memorizzarle temporaneamente e,...

Sentenze

Internet e diritto all'oblio (CGUE, C-131/12)

Diritto all'oblio vs. diritto alla riservatezza. Come e quando richiedere aggiornamento  o deindicizzazione degli articoli di cronaca giudiziaria.

Sentenze

Diritto di cronaca, diritto all'oblio (Cass. civ. 16111/13)

Diritto all'oblio cede rispetto ad esigenze di informazioni  attuali. 

Sentenze

Banca dati di polizia e rispetto della vita privata (Corte EDU, 19522/09)

 Il diritto interno deve garantire in particolare che i dati contenuti in banche dati automatizzate utilizzati per indagini di polizia siano pertinenti e non eccessivi rispetto alle finalità per le quali vengono registrati, e che siano conservati in modo tale da permettere l’identificazione delle persone interessate per un periodo di tempo non superiore a quello necessario alle finalità per cui sono registrati. 

1 2