Home
Lo studio
Risorse
Contatti
Lo studio

Argomento: violenza sessuale

Decisioni

Madre non impedisce abusi sessuali del padre sulla figlia: condannata (Cass. 1650/19)

Il genitore ha un obbligo di protezione: se rimane consapevolmente inerte, risponde del reato del coniuge. 

Decisioni

Palpeggia una puerpera fingendosi infermiere: è reato (Cass. 52399/18)

Il consenso a subire atti sessuali indotto da errore sulla qualità personale dell'agente è viziato, e quindi c'è reato. 

Decisioni

Lesione della sfera sessuale: non scherzo ma reato (Cass. 51593/18)

Bacia il pube della donna delle pulizie "per scherzo": condannato.

Decisioni

Palpeggiata per scherzo? Violenza sessuale (Cass. 46218/18)

Scherzo o no, palpeggiare è sempre violenza sessuale.

Decisioni

Doveri coniugali? No, reato (Cass. 46051/18)

I coniugi non hanno diritti sessuali reciproci, né c'è consenso presunto a rapporti sessuali nel matrimonio.

Decisioni

Ammiratore tenta di baciare la sua amata: è tentata violenza sessuale (Cass. 43553/18)

La libertà sessuale è espressione della personalità dell'individuo: nessun può essere costretto a subire un bacio.

Decisioni

Domande suggestive? Vietate, ma a chi importa (Cass. 43157/18)

Domande suggestive, un divieto senza sanzione è fatto per essere violato.

Decisioni

Toccare zone erogene è sempre violenza sessuale: irrilevanti intenzioni (Cass. 40455/18)

Il fine di concupiscenza non concorre a qualificare l'atto come sessuale, il fine ludico o di umiliazione della vittima non lo esclude.

Decisioni

Atti sessuali del parroco sono aggravati dall'abuso di autorità (Cass. 40301/18)

Il parroco esercita una autorità e quindi atti sessuali con minori sono aggravati.

Decisioni

Esibizionismo, voyeurismo e reati sessuali (Cass. 36742/18)

L'esibizionismo può essere violenza  privata, il voyeurismo molestia. 

1 2 3 4 5 6 ... 8