Home
Lo studio
Risorse
Contatti
Lo studio

Argomento: Unione europea

Decisioni

Rinvio pregiudiziale sempre facoltativo anche in Cassazione (Cass. 50998/17)

Il rinvio pregiudiziale alla Corte di Giustizia Europea  non costituisce un rimedio giuridico esperibile automaticamente a sola richiesta delle parti, spettando solo al giudice stabilirne la necessità.

Decisioni

Indennizzo per vittime di reato violento solo se responsabile incipiente (Trib. Torino, 2067/17)

L'indennizzo a carico dello Stato a favore di vittime di reati violenti  è cogente solo in presenza del presupposto dell'impossibilità di esercitare la pretesa nei confronti del responsabile in quanto incapiente o non identificato.

Decisioni

Akerberg Fransson: CEDU, diritto tributario penale, ne bis in idem (Corte di giustizia, C?617/10)
Il diritto dell?Unione non disciplina i rapporti tra la Convenzione europea per la salvaguardia dei diritti dell?uomo e delle libertà fondamentali, firmata a Roma il 4 novembre 1950, e gli…

Decisioni

Vittime di violenza vanno risarcite dallo Stato (CA Torino, 106/12)

Gli Stati membri dell’Unione Europea devono garantire un adeguato ed equo indennizzo alle vittime reati violenti ed intenzionali commessi sul territorio dello Stato se il responsabile è sconosciuto o insolvente.

Decisioni

Rapporti fra CEDU, diritto comunitario e diritto nazionale (Corte cost., sent. 80/2011)
La summa del pensiero della Corte in tema di rapporti interordinamentali, sia con la CEDU che col diritto dell?Unione , a favore di una separazione di procedimenti (a discapito di…

Decisioni

Risarcimento danni da inadempimento di obblighi comunitari (Cass. SSUU, 9147/09)

Sussiste responsabilità dello Stato per danni causati ai singoli da violazioni del diritto comunitario.

Decisioni

Diritti fondamentali prevalgono su ragioni economiche (CGE, C?109/04)
Motivi di natura economica non possono costituire motivi imperativi di interesse generale idonei a giustificare una limitazione di una libertà fondamentale garantita dal Trattato.

1 2