Home
Lo studio
Risorse
Contatti
Lo studio

Argomento: interferenze illecite nella vita privata

Decisioni

Dati di traffico disponibili per intelligence contrari al diritto UE: prove inutilizzabili (CGUE, 623/17 - 511/18)

La direttiva relativa alla vita privata e alle comunicazioni elettroniche e la Carta dei diritti fondamentali ostano ad una normativa nazionale che impone ad un gestore di reti di comunicazione elettronica l’obbligo di fornire alle agenzie di sicurezza e di intelligence di uno Stato membro dati di comunicazione in massa che implicano la loro previa raccolta generalizzata e indifferenziata..  

Decisioni

Direttiva privacy non osta a videosorveglianza privata (CGUE, 708/18)

Spetta al giudice nazionale stabilire la legittimità della videosorveglianza.

Decisioni

Fotografare altrui abitazioni senza consenso non è reato se .. (Cass. 46158/19)

Invitato scatta foto in una abitazione altrui senza consenso del padrone di casa: non è reato.

Decisioni

Scatti rubati: notorietà non significa rinuncia alla riservatezza (Cass. 1875/19)

Qualunque persona, anche se famosa, ha diritto di decidere sulla sua vita privata: no al diritto di cronaca rosa incondizionato.

Decisioni

Fotografata dal vicino nuda in doccia: nessun reato (Cass. 372/19)

E' lecito filmare o fotografare atti che si svolgono nel domicilio altrui se si tratta di atti visibili dall'esterno.

Decisioni

Filma di nascosto in ospedale: è interferenza illecita nella vita privata (Cass. 47123/18)

Ambulatorio e sala gessi sono luoghi di privata dimora: filmare di nascosto è reato.

Decisioni

Registrare la moglie nuda a sua insaputa è reato (Cass. 36109/18)

A casa propria non può registrare quel che si vuole: se non c'è volontà di condivisione, violare l'intimità è reato. 

Decisioni

Filmare in casa altrui non è reato se .. (Cass. 27160/18)
L'interferenza illecita prevista e sanzionata dalla legge è quella proveniente dal terzo estraneo alla vita privata, e non già quella del soggetto che, invece, sia ammesso a farne parte, sia...

Decisioni

Filma di nascosto rapporti sessuali in casa propria: non c'è reato (Cass. pen. 22221/17)
Non commette reato chi filma in casa propria rapporti intimi avvenuti con la convivente. Corte di Cassazione, sez. V Penale, sentenza 10 gennaio – 8 maggio 2017, n.