Home
Lo studio
Risorse
Contatti
Lo studio

Argomento: trojan

decisioni

Captatore informatico può intercettare ovunque senza autorizzazione specifica (Cass. 31604/20)

Captatore informatico non ha necessitò di autorizzazione per intercettare nei luoghi di privata dimora nei delitti di criminalità organizzata.

decisioni

Dati di traffico disponibili per intelligente contrari al diritto UE: prove inutilizzabili (CGUE, 623/17 - 511/18)

La direttiva relativa alla vita privata e alle comunicazioni elettroniche e la Carta dei diritti fondamentali ostano ad una normativa nazionale che impone ad un gestore di reti di comunicazione elettronica l’obbligo di fornire alle agenzie di sicurezza e di intelligence di uno Stato membro dati di comunicazione in massa che implicano la loro previa raccolta generalizzata e indifferenziata..  

decisioni

Intercettare il coniuge è reato (Cass. 15071/19)

Per configurare il reato di installazione di apparecchiature o programmi atti ad intercettare non serve che effettivamente ci sia attività di intercettazione. 

decisioni

Trojan e intercettazioni telematiche (Cass. 48370/17)

Legittimo utilizzo di un “captatore informatico” (cd. trojan) in un dispositivo elettronico, anche se si trova in un luogo di privata dimora ed il procedimento riguarda reati diversi da quelli di criminalità organizzata.

decisioni

Trojan informatico non può registrare ovunque (Cass. 27100/15)

Virus informatico, istruzioni per l'uso rispettoso delle garanzie costituzionali.