Home
Lo studio
Risorse
Contatti
Lo studio

Argomento: oltraggio

Decisioni

Senza violenza nessuna resistenza (Cass. 5209/19)

Resistenza passiva all'arresto: senza violenza non c'è reato. 

Decisioni

Commenti oltraggiosi ad alta voce rivolte ai carabinieri (Cass. 52895/18)

Commenti ingiuriosi rivolti a Carabinieri sono reato, se pronunciate ad alta voce in luogo pubblico o aperto al pubblico.

Decisioni

"Ti faccio un culo così" al giudice: oltraggio (Cass. 51970/18)

E' reato ledere il prestigio di un magistrato in udienza, anche se il giudice non se ne accorge.

Decisioni

Carcere è luogo aperto al pubblico e quindi sussiste l'oltraggio (Cass.26028/18)

Offesa all'agente di polizia penitenziaria in carcere: dato che avviene in luogo aperto al pubblico, c'è oltraggio.

Decisioni

"Carabinieri di merda" è oltraggio (Cass. 11993/18)

Ingiuriare in una aula giudiziaria anche sottovoce un carabiniere che sta rendendo testimonianza (sfavorevole) è oltraggio.

Decisioni

Ricorso prolisso .. inammissibile (Cass. 57224/17)

Oltraggio in udienza può essere commesso anche mediante scritti difensivi.

Decisioni

"Sono arrivati gli sbirri" non è sempre oltraggio (Cass. 25903/15)

Configura oltraggio non una qualunque critica anche accesa verso i pubblici ufficiali mediante l'articolazione di frasi dal contenuto denigratorio, bensì solo e soltanto la condotta ingiuriosa che  sia tale da minare la dignità sociale del pubblico ufficiale.

Decisioni

"Sono arrivati gli sbirri" non è reato (Cass. 25903/15)
Se il termine "sbirro", derivante dal termine tardo latino birrus, rosso (con riferimento al colore del mantello con cappuccio che le guardie dei comuni, delle repubbliche e delle signorie erano...

Decisioni

Chiamare l'avvocato non è una minaccia (Cass., 20320/15)

Non costituisce minaccia interpellare il proprio avvocato per cercare di porre un freno ai continui controlli dei carabinieri.

Decisioni

"Magistrati siete un clan" con il dito puntato: è oltraggio aggravato (Tr. Firenze, 30/6/2014)

E' reato puntare il dito verso magistrati dicendo che sono un clan; ma rispetto non significa insindacabilità.

1 2