Home
Lo studio
Risorse
Contatti
Lo studio

Argomento: coltivazione

Decisioni

Coltivazione di marijuana inoffensiva (Cass.pen., 9156/15)
Non è punibile per mancanza di offensività la coltivazione cinque piantine invasate di dalle quali sono risultate estraibili grammi 0,1 di sostanza stupefacente. Corte di Cassazione sez.

Decisioni

Coltivazione di marijuana è sempre reato (Cass. 3177/15)
Qualsiasi tipo di coltivazione di marijuana è punibile, dato che contribuisce ad accrescere in qualunque entità, pur se mirata a soddisfare esigenze di natura personale, la quantità di sostanza stupefacente...

Decisioni

Non c' reato di coltivazione per minima quantità di principio attivo (Cass. pen., 33835/14)
A fronte della realizzazione della condotta tipica, che è la coltivazione di una pianta conforme al "tipo botanico" e che abbia, se matura, raggiunto la soglia di capacità drogante minima,...

Decisioni

Coltivazione e offensività ad incrementare il mercato (Cass. pen. /14)
REPUBBLICA ITALIANA In nome del Popolo Italiano LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE Sezione Sesta penale   composta dai signori: dott. Antonio Agro Presidente dott. Vincenzo Rotundo Consigliere  dott.

Decisioni

Coltivazione di numero esiguo di piante non è reato (Cass. Pen., sent. 15191/14)
Nella coltivazione di sostanza stupefacente, va dimostrata l'offensività della condotta e l'idoneità della stessa a porre in pericolo il bene giuridico protetto dalla norma incriminatrice: in considerazione di un numero...

Decisioni

Coltivazione di marijuana post sentenza 32/14 (Cass. pen., sent. 15152/14)
Alcuni corollari applicativi della sentenza 32/14 Corte Costituzionale: il regime applicabile, concreta portata applicativa della declaratoria di illegittimità costituzionale.

Decisioni

Inoffensiva la coltivazione di 4 piante di marijuana (Trib. Pisa, 168/14)
E' inoffensiva la condotta di coltivazione in una serra artigianale di  4 piante di marijuana aventi un quantitativo totale di principio attivo pari a 4,64 grammi (corrispondenti a circa 9 volte...

Decisioni

Coltivazione di marijuana è sempre reato (Cass.pen., n. 51497/13)
La coltivazione di piante, da cui sono estraibili sostanze stupefacenti è penalmente rilevante a prescindere dalla distinzione tra coltivazione tecnico-agraria e coltivazione domestica, posto che l'attività in sé, in difetto...

Decisioni

Coltivazione domestica di marijuana non è reato (Tribunale di Cremona, sentenza 10 ottobre 2013)
L?espressione ?coltivazione? presente nel Testo Unico Stupefacenti evoca un?attività tecnico-agraria o imprenditoriale poiché si parla, ai fini dell?autorizzazione, di superficie di terreni, particelle catastali, locali destinati alla?ammasso e si prevede...

Decisioni

Coltivazione di marijuana è reato a prescindere (CA Cagliari, 16.12.2013)
Essendo la coltivazione di marijuana reato di pericolo presunto, a consumazione anticipata, la condotta di coltivazione è punibile fino dal momento di messa a dimora dei semi e a prescindere dall'accertamento...

1 2 3 4