Categoria: Articoli

26 Mar 2012
Articoli

Diritto di resistenza e fatti di incitamento all'odio razziale

Nicola Canestrini

Argomenti correlati: diritto processuale penale, estradizione

Avvertenza: Si tratta di una memoria difensiva (opportunamente modificata per necessità di rispetto delle regole deontologiche) dd. 17 giugno 2010 agli atti del procedimento penale 2085/10 R.G.G.I.P.

Leggi di più su 'Il diritto di resistenza rispetto a fatti di incitamento dell'odio razziale'...
26 Mar 2012
Articoli

Estradizione e tutela dei diritti umani: note sul regime estradizionale convenzionale con particolar

Nicola Canestrini

Argomenti correlati: estradizione

Il regime estradizionale convenzionale conparrticoalre riferimento alla convenzione europea sull'estradizione (1957). 

Leggi di più su 'Estradizione e tutela dei diritti fondamentali'...
26 Mar 2012
Articoli

Il ne bis in idem in ambito nazionale e comunitario

Nicola Canestrini

Argomenti correlati: Diritto internazionale, ne bis in idem, CEDU, diritto comunitario

Come noto, il divieto di un secondo giudizio per lo stesso medesimo fatto è un principio fondamentale riconosciuto tanto dal nostro ordinamento interno nell’art. 649 c.p.p., quanto dall’ acquis comunitario.

Leggi di più su 'Il ne bis in idem in ambito nazionale e comunitario'...
26 Mar 2012
Articoli

L'invasione di immobile e l'attenuante del valore sociale: art. 633 e 62, n. 1 c.p. [commento a Trib

Nicola Canestrini

Argomenti correlati: Invasione di immobile, occupazione, attenuante di particolare valore sociale, codice penale, cp

La sentenza in commento offre numerosi spunti di riflessione: il giurista potrà apprezzarne i passi relativi al ruolo del Giudice penale nell’accertamento della verità processuale (il noto problema dei limiti...

Leggi di più su 'L'invasione arbitraria di immobile (633 c.p.) e l'attenuante del particolare valore sociale (62, n. 1 c.p.)'...
31 Dec 2010
Articoli

Libertà di informazione nella CEDU

Samuele Campestrin

Argomenti correlati: libertà di espressione, CEDU, libera manifestazione del pensiero

Tesi specialistica sulla tutela della libertà d’informazione assume nel sistema della CEDU,  caratteristiche, soggetti destinatari delle garanzie contenute nell'art.

Leggi di più su 'Libertà di informazione nella CEDU'...
1 Nov 2009
Articoli

I profili giuridici dell'informatore di polizia giudiziaria

Arma dei Carabinieri

Argomenti correlati: informatore, segreto di polizia, fonte confidenziale

Riflessioni legate all'utilizzabilità processuale delle notizie acquisite dalla fonte confidenziale e relative alla gestione del rapporto con l'informatore da parte dell'operatore di polizia (scarica .pdf).

Leggi di più su 'I profili giuridici dell'informatore di polizia giudiziaria'...
15 Sep 2007
Articoli

La Corte di Strasburgo in materia di liceità nell'acquisizione della prova

Luca de Matteis

Argomenti correlati: CEDU, processo equo

1. - Alcune recenti decisioni della Corte europea dei diritti dell'uomo in materia di acquisizione della prova nel processo penale ed interferenza con i diritti garantiti dalla Convenzione offrono lo...

Leggi di più su 'La Corte di Strasburgo in materia di liceità nell'acquisizione della prova'...
7 Jul 2002
Articoli

Carta di Noto: linee guida per l'esame del minore in caso di abuso sessuale (2002)

AA.VV.

Argomenti correlati: carta di noto, abuso sessuale, esame testimoniale, attendibilità

Il 9 giugno 1996 si è tenuto a Noto (SR) un convegno avente tema “L’abuso sessuale sui minori e processo penale”. Tale convegno ha visto la partecipazione delle diverse figure professionali...

Leggi di più su 'Carta di Noto: linee guida per l'esame del minore in caso di abuso sessuale (2002)'...
1 Mar 2002
Articoli

Corte penale internazionale tra idealità ed effettività

Nicola Canestrini

Argomenti correlati: Diritto penale internazionale, Crimini di guerra

In occasione di un importante convegno tenutosi a Trento nel 1999, un alto diplomatico italiano ebbe a statuire che "attraverso la realizzazione della Corte Penale Internazionale la comunità internazionale sembra avviata,...

Leggi di più su 'Corte penale internazionale tra idealità ed effettività'...

Recenti Pubblicazioni

Ammissione ex lege al patrocino a spese dello stato per vittime di violenza di genere (Cass. 13497/17)

La vittima dei reati di maltrattamenti in famiglia, mutilazione di organi genitali femminili, violenza sessuale, atti sessuali con minorenne, violenza sessuale di gruppo e atti persecutori (stalking) è ammessa ex lege al patrocnio a spese dello stato, senza necessità di verifica del reddito: il giudice ha infatti il dovere di accogliere la domanda di fruizione del beneficio, posto che la finalità della norma in questione appare essere quella di assicurare alle vittime di quei reati un accesso alla giustizia favorito dalla gratuità dell’assistenza legale

Mancata scarcerazione è illecito discipinare (Cass. 7307/17)

La privazione della libertà personale è una delle lesioni più pesanti che una persona possa subire e rappresenta di per sé un danno; infatti, il diritto alla libertà personale è un diritto che l’art. 13 Cost. qualifica inviolabile, specificando che le privazioni della libertà sono consentite solo in casi eccezionali, tassativamente previsti, nel rispetto di regole procedurali rigorose ed entro limiti temporali invalicabili.

Querela, denuncia, esposto, referto: un pò di chiarezza

Spesso i termini "esposto", "querela", "denuncia" vengono utilizzati come sinoinimi. Tecnicamente peraltro indicano atti completamente diversi per struttura e per scopo.

Drogato alla guida? No ad accertamenti espolorativi (Cass. 12197/17)

Per poter sottoporre un conducente ad accertamenti clinici, è necessario (quantomeno) un ragionevole motivo che lasci ritenere uno stato di alterazione psico-fisica per uso di sostanze stupefacenti: dato che non basta una manvora sospetta, è illegittimio l’ordine degli organi di polizia, e quindi il rifiuto non è sanzionabile.

Accesso abusivo a sistema informatico (Cass. 12264/17)

L'accesso abusivo a sistema informatico si configura anche se il delitto previsto dall’art. 615 ter, comma 2, n. 1 cod. pen., sia integrato anche dalla condotta del pubblico ufficiale o dell’incaricato di pubblico servizio che, pur formalmente autorizzato all’accesso ad un sistema informatico o telematico, ponga in essere una condotta che concreti uno sviamento di potere, in quanto mirante al raggiungimento di un fine non istituzionale, e se, quindi, detta condotta, pur in assenza di violazione di specifiche disposizioni regolamentari ed organizzative, possa integrare l’abuso dei poteri o la violazione dei doveri previsti dall’art. 615 ter, comma secondo, n. 1, cod. pen.

Risarcimento ai parenti: non basta essere amici su Facebook (Cass. 11428/17)

Ai congiunti della persona che ha subito lesioni spetta anche il risarcimento del danno morale concretamente accertato, in relazione ad una particolare situazione affettiva intercorrente con la vittima: ciò che rileva non è tnto la convivenza, ma uno "stabile legame tra due persone", connotato da duratura e significativa comunanza di vita e di affetti (non basta essere amici su Facebook).