Etichetta: CEDU

9 Nov 2016
Sentenze

Reformatio in pejus in appello: ancora alle SSUU (Cass., 47015/16)

Nicola Canestrini

Argomenti correlati: CEDU, ragionevole dubbio

Nel caso di rformatio in pejus della setneza di primo grado, il giudice di appello debba porre in essere i poteri d’integrazione probatoria e procedere all’assunzione diretta dei dichiaranti per...

Leggi di più su 'Reformatio in pejus in appello: ancora alle SSUU (Cass., 47015/16)'...
18 Jul 2016
Sentenze

Udienza camerale e CEDU (Cass. 30408/16)

Cassazione penale

Argomenti correlati: CEDU, prevenzione, udienza camerale, udienza pubblica, camera di consiglio

Ogni persona ha diritto che la sua causa sia esaminata in udienza pubblica se il giudice deve esprimere un giudizio di merito idoneo ad incidere in modo diretto, definitivo e sostanziale...

Leggi di più su 'Udienza camerale e CEDU (Cass. 30408/16)'...
15 Jun 2015
Sentenze

Udienze sempre pubbliche (Corte Cost., 109/15)

Corte Costituzionale

Argomenti correlati: camera di consiglio, pubblicità delle udienze, CEDU, esecuzione

La pubblicità del giudizio – specie di quello penale – rappresenta un principio connaturato ad un ordinamento democratico: il principio non ha valore assoluto, potendo cedere in presenza di particolari...

Leggi di più su 'Udienze sempre pubbliche (Corte Cost., 109/15)'...
11 Jun 2015
Sentenze

Camera di consiglio amministrativa e art. 6 CEDU (Corte EDU, 19844/08)

Corte Europea dei diritti dell'uomo

Argomenti correlati: CEDU, camera di consiglio, giusto processo, fair trial

La CEDU sancisce il diritto a una pubblica udienza dinanzi all'organo giurisdizionale,  salve circostanze eccezionali (es. questioni legali o altamente tecniche).

Leggi di più su 'Camera di consiglio amministrativa e art. 6 CEDU (Corte EDU, 19844/08)'...
15 May 2015
Articoli

Diritto di critica sindacale nella CEDU

Andrea Tigrino, Michele Valente and Nicola Canestrini

Argomenti correlati: libertà di manifestazione del pensiero, CEDU, diritto di critica, libertà di espressione

Il diritto di critica sindacale, pur dovendosi muovere all’interno dei  parametri prefissati per la libertà d’espressione,nell'analisi della giurisprudenza della Corte di Strasburgo  si articola in maniera generalmente più permissiva in...

Leggi di più su 'Diritto di critica sindacale nella Convenzione europea dei diritti dell'uomo'...
11 May 2015
Sentenze

Ne bis in idem penale aministrativo 10 bis (Cass., 19334/15)

Cassazione penale

Argomenti correlati: ne bis in idem, reati tributari, CEDU

Il doppio binario penale - amministrativo previsto in materia tributaria fa sorgere non irrilevanti dubbi di compatibilita con la normativa Eurounitaria; esclusa la possiiblità di una interpretazione conforme, l'unica via...

Leggi di più su 'Ne bis in idem penale aministrativo 10 bis (Cass., 19334/15)'...
21 Apr 2015
Sentenze

Incostituzionale doppia sanzione per omesso versamento IVA (Trib., Bologna, 21.4.2015)

Tribunale di Bologna

Argomenti correlati: ne bis in idem, reati tributari, CEDU

Sollevata questione di legittimità costituzionale della norma che punisce penalmente l'omesso versamento dell'IVA (10ter), per violazione dell’art. 117, primo comma,della Costituzione, in relazione all’art. 4 del Protocollo n.

Leggi di più su 'Incostituzionale doppia sanzione per omesso versamento IVA (Trib., Bologna, 21.4.2015)'...
31 Mar 2015
Sentenze

Estradizione verso la Serbia e condizione carceraria (Cass., 13823/15)

Cassazione penale

Argomenti correlati: estradizione, Torreggiani, CEDU

Osta ad una pronuncia favorevole all'estradizione non solo la certezza ma anche il pericolo concreto che l'estradando venga sottoposto ad un trattamento avente un oggettivo carattere inumano o degradante.

Leggi di più su 'Estradizione verso la Serbia e condizione carceraria (Cass., 13823/15)'...
10 Feb 2015
Sentenze

Critica giornalistica e diffamazione (Corte EDU, 32104/06)

Corte Europea dei diritti dell'uomo

Argomenti correlati: libera manifestazione del pensiero, diffamazione, CEDU

Nel riportare fatti  di interesse generale perchè coinvolgenti personaggi pubblici, il giornalista - che è tenuto a rispettare gli standard della buona fede nell'esercizio della professione, ma che legittimamente può...

Leggi di più su 'Critica giornalistica e diffamazione (Corte EDU, 32104/06)'...

Recenti Pubblicazioni

Non esiste un diritto all'arma (CdS, 4334/17)

L'autorizzazione al possesso e al porto delle armi non integra un diritto all’arma, ma costituisce, infatti, il frutto di una valutazione discrezionale nella quale confluiscono sia la mancanza di requisiti negativi, sia la sussistenza di specifiche ragioni positive,

Rifiuto di farsi identificare (Cass., 42808/17)

Il rifiuto di consegnare il documento di riconoscimento al pubblico ufficiale integra il reato di cui agli artt. 4 T.U.L.P.S. e 294 del relativo regolamento, non già il rifiuto di fornire indicazioni sulla propria identità personale, sanzionato invece dall'art. 651 c.p.: peraltro, la norma richiede che il pubblico ufficiale eserciti in concreto le pubbliche funzione al momento della richiesta. 

Rifiuta alcoltest: non c'è reato (Cass. 42255/17)

Non è punibile per speciale tenuità del fatto chi si rifiuta di sottoporsi ad alcoltest ma in concreto non ha recato pregiudizio effettivo alla circolazione e alla incolumità degli utenti della strada.

Cestinare file pedopornografici non basta (Cass. 39458/17)

La presenza di files di natura pedopornografica nel cestino costituisce segno della detenzione consapevole dei medesimi files, con conseguente sussistenza del reato. 

Testimoni trattenuti in caserma: è sequestro di persona (Cass. 36885717)

I pubblici ufficiali che trattengono una persona in caserma con la finalità di raccogliere le loro deposizioni rispondono di sequestro di persona aggravato dall'abuso di potere (art. 605, co. 2, n. 2, c.p.) e non di arresto illegale (art. 606 c.p.): si tratta in particolare di alcuni militari della Guardia di Finanza, riconosciuti colpevoli del reato di sequestro di persona aggravato dall’abuso di potere in quanto pubblici ufficiali, per aver trattenuti indebitamente in caserma per circa 12 ore alcune persone non per trarle in arresto, ma in attesa di essere sentite come testimoni nell’ambito di una vicenda che aveva visto coinvolti, stavolta come persone offese, alcuni finanzieri.

Ti sposi solo per l'eredita' .. è diffamazione (Cass. 31434/17)

Insinuare che ci si è sposati per acquisire lo status di vedova, allo stato di ereditare in beni, e quindi per interesse, è diffamazione.