Home
Lo studio
Risorse
Contatti
Lo studio

Argomento: incidente stradale

Sentenze

Mancata assistenza a vittima di incidente stradale, dolo va accertato (Cass. 37145/19)

 

Vittima ubriaca sdraiata in mezzo alla strada di notte: plausibile che l'investitore non si sia accorto dell'investimento. 

Sentenze

Incidente stradale: passeggero non risponde per fuga (Cass,. 26888/19)

I doveri per conducente e passeggero sono diversi in caso di incidente stradale. 

Sentenze

Segnaletica mancante, condanna per il dipendente pubblico (Cass. 26085/19)

Anche il dipendente provinciale può rispondere di omessa predisposizione di segnaletica adeguata a tutela della sicurezza della circolazione stradale. 

Sentenze

Risarcimento danni micropermanenti richiede raggi? Nessuna preclusione (Cass.10816/19)

Anche le lesioni cd. micropermanenti possono essere aumentate per danno morale, e non sono necessari accertamenti strumentali. 

Sentenze

Colpo di frusta risarcibile anche senza accertamenti strumentali (Cass. 10816/19)

Colpo di frusta risarcibile anche senza raggi.

Sentenze

Sinistro stradale, obbligo di accertare colpa concorrente (Cass. 16229/19)

Va sempre accertata colpa concorrente della persona offesa nei reati stradali.

Sentenze

Fuga da incidente lievissimo non è reato (Cass. 20096/18)

Non punibile fuga da incidente stradale commessa da incesurato, con lesioni lievissime, senza contatto fra veicoli.

Sentenze

Nessun risaricmento per minore che viaggia senza seggiolino (Cass. 3418/18)

Nessun risacimento per i danni del minore se determinati dal mancato uso del seggiolino (obbligatorio).

Sentenze

Revisione patente di guida a seguito incidente stradale (Tar Toscana, 208/15)
Aver provocato un incidente stradale  non può essere considerato un presupposto sufficiente automaticamente a giustificare un ragionevole dubbio in ordine alla permanenza dei necessari requisiti di idoneità tecnica della patente di guida....

Informazioni utili

Il risarcimento del danno da morte del congiunto
Il risarcimento del danno conseguente alla perdita della vita ("danno da morte" o "danno tanatologico"), nonchè la trasmissibilità del credito risarcitorio della vittima, rappresentano tematiche  complesse e fortemente dibattute.

1 2