Risorse

14 Sep 2016
Sentenze

Libertà di difesa consente offese (Cass. 38235/16)

Cassazione penale

Argomenti correlati: libera manifestazine del pensiero, diffamazione, ingiuria, diritto di critica, libertà di difesa

Non sono punibili le offese provenienti dal difensore, a patto che riguardino l'oggetto della causa in modo diretto ed immediato: ciò perchè il difensore esercita un diritto / dovere di...

Leggi di più su 'Libertà di difesa consente offese (Cass. 38235/16)'...
13 Sep 2016
Articoli

Estradizione verso l'estero e diritti fondamentali: una analisi critica

Nicola Canestrini

Argomenti correlati: estradizione, Diritti fondamentali

La clausola di salvaguardia comune vieta l’estradizione verso paesi che non rispettino i diritti fondamentali della persona, o che la espongano al rischio di tortura, trattamenti crudeli, disumani o degradanti...

Leggi di più su 'Estradizione verso l'estero e diritti fondamentali: una analisi critica'...
12 Sep 2016
Sentenze

Protezione internazionale obbliga ad un approfondimento anche d'ufficio (Cass. 17929/16)

Cassazione Civile

Argomenti correlati: protezione internazionale, asilo

Nel procedimento per il riconoscimento dello status di rifugiato, in virtù del criterio dell’interpretazione conforme elaborato dalla giurisprudenza comunitaria, deve ravvisarsi un dovere di cooperazione del giudice nell’accertamento dei fatti...

Leggi di più su 'Protezione internazionale obbliga ad un approfondimento anche d'ufficio (Cass. 17929/16)'...
12 Sep 2016
Sentenze

Espressioni grevi fra militari sono reato (Cass. 37803/16)

Cassazione penale

Argomenti correlati: ingiuria, diffamazione, diritto di critica, libera manifestazione del pensiero, reato militare

"Non capisci un cazzo, non sei un cazzo di nessuno" detto da un superiore gerarchico ad un suo sottoposto è  ingiuria militare aggravata e non esercizio di diritto di critica.

Leggi di più su 'Espressioni grevi fra militari sono reato (Cass. 37803/16)'...
9 Sep 2016
Sentenze

Condanna per spaccio e permesso di soggiorno (Cons. Stato, 3841/16)

Consiglio di stato

Argomenti correlati: immigrazione, stupefacenti, unità famigliare

Condanne dell’extracomunitario in materia di stupefacenti sono automaticamente ostative al rilascio o al rinnovo del permesso di soggiorno, qualunque sia la pena detentiva riportata dal condannato e non rilevando la...

Leggi di più su 'Condanna per spaccio e permesso di soggiorno (Cons. Stato, 3841/16)'...
8 Sep 2016
Sentenze

Marito traditore apostrofato come puttaniere: è reato? (Cass. 37397/16)

Cassazione penale

Argomenti correlati: diritto di critica, libera manifestazione del pensiero, diffamazione

Il limite della continenza nel diritto di critica non vieta in alcun modo l'utilizzo di termini che, sebbene oggettivamente offensivi, siano insostituibili nella manifestazione del pensiero critico, in quanto non...

Leggi di più su 'Marito traditore apostrofato come puttaniere: è reato? (Cass. 37397/16)'...
7 Sep 2016
Sentenze

Manganello è arma impropria (Cass. 37181/16)

Cassazione penale

Argomenti correlati: arma, manganello

Il manganello, in base all’art. 4, primo comma, L. n. 110 del 18/04/1975, rientra tra le armi delle quali è vietato il porto fuori della propria abitazione o delle appartenenze...

Leggi di più su 'Manganello è arma impropria (Cass. 37181/16)'...
6 Sep 2016
Sentenze

No estradizione verso paesi terzi in caso di rischio di lesione di diritti fondamentali (CGUE, C‑182/15)

Corte di giustizia

Argomenti correlati: estradizione, Carta, Russia

In tenma di estradizione da uno Stato membro dell'Unione verso uno Stato terzo, gli articoli 18 e 21 TFUE devono essere interpretati nel senso che, quando a uno Stato membro...

Leggi di più su 'No estradizione verso paesi terzi in caso di rischio di lesione di diritti fondamentali (CGUE, C‑182/15)'...
6 Sep 2016
Sentenze

L'utilizzo di un arma non esclude difesa legittima (Cass. 36987/16)

Cassazione penale

Argomenti correlati: lesioni, arma, legittima difesa

In un contrasto tra due soggetti con obiettiva differenza di stazza e forza, contrasto ancora in atto e di fronte alla aggressione che non consenta una fuga, per l’uomo più...

Leggi di più su 'L'utilizzo di un arma non esclude difesa legittima (Cass. 36987/16)'...
5 Sep 2016
Sentenze

Cade in strada, va risarcito (Cass. 17625/16)

Cassazione civile

Argomenti correlati: risarcimento del danno, cosa pericolosa

Scivola sulla ghiaia (cd. slip and fall): una volta accertata l'esistenza d'un nesso di causa tra la cosa in custodia ed il danno, è onere del custode - per sottrarsi...

Leggi di più su 'Cade in strada, va risarcito (Cass. 17625/16)'...

Recenti Pubblicazioni

Quantità non esclude uso personale (Cass. 1081/17)

Quantità e dosi ricavabili non bastano per una condanna di detenzione a fini di spaccio.

Condizioni ostative all'estradizione e valutazione politica (Cass. 386/17)

In tema di estradizione processuale convenzionale con il Brasile, il trattato non contempla la valutazione da parte dello Stato richiesto dei gravi indizi di colpevolezza, dovendo comunque verificare l’autorità giudiziaria italiana che nella documentazione trasmessa a sostegno della domanda estradizionale risultino evocate le ragioni per le quali è stato ritenuto probabile, nella prospettiva del sistema processuale dello Stato richiedente, che l’estradando abbia commesso il reato oggetto della domanda.

Estadizione negata verso la Turchia perchè non rispetta i diritti fondamentali (Cass. 54467/16)

Non può esser accolta la richiesta di estradizione della Turchia perchè non è garantito il rispeti dei diritti fondamentali.

Termine a difesa deve essere congruo (Cass. 51567/16)

Il nuovo difensore d'ufficio o di fiducia nei casi di "rinunzia, revoca o incompatibilità" ha diritto ad un termine a difesa congruo, configurandosi altrimenti una nullità a regime intermedio in forza della norma generale posta dall’art. 178, comma 1, lett. c), cod. proc. pen. (in quanto incide sull’assistenza dell’imputato) che dunque va eccepita immediatamente.

Omosessuale non è un offesa (Cass. 50659/16)

E' da escludere che il termine "omosessuale" (a differenza di appellattivi che pur indicando le prefernze sessuali sono denigratori) abbia conservato nel presente contesto storico un significato intrinsecamente offensivo come, forse, poteva ritenersi in un passato nemmeno tanto remoto.

Reformatio in pejus in appello: ancora alle SSUU (Cass., 47015/16)

Nel caso di rformatio in pejus della setneza di primo grado, il giudice di appello debba porre in essere i poteri d’integrazione probatoria e procedere all’assunzione diretta dei dichiaranti per ritenere raggiunta la prova della colpevolezza dell’imputato, in riforma della sentenza appellata?