Etichetta: libera manifestazione del pensiero

12 Sep 2016
Sentenze

Espressioni grevi fra militari sono reato (Cass. 37803/16)

Cassazione penale

Argomenti correlati: ingiuria, diffamazione, diritto di critica, libera manifestazione del pensiero, reato militare

"Non capisci un cazzo, non sei un cazzo di nessuno" detto da un superiore gerarchico ad un suo sottoposto è  ingiuria militare aggravata e non esercizio di diritto di critica.

Leggi di più su 'Espressioni grevi fra militari sono reato (Cass. 37803/16)'...
8 Sep 2016
Sentenze

Marito traditore apostrofato come puttaniere: è reato? (Cass. 37397/16)

Cassazione penale

Argomenti correlati: diritto di critica, libera manifestazione del pensiero, diffamazione

Il limite della continenza nel diritto di critica non vieta in alcun modo l'utilizzo di termini che, sebbene oggettivamente offensivi, siano insostituibili nella manifestazione del pensiero critico, in quanto non...

Leggi di più su 'Marito traditore apostrofato come puttaniere: è reato? (Cass. 37397/16)'...
12 Jul 2016
Sentenze

Giornalisti devono poter esagerare (Corte EDU, 50147/11)

Corte europea dei diritti dell'Uomo

Argomenti correlati: libera manifestazione del pensiero, diritto di critica, diritto di cronaca, satira

In tema di libertà di espressione del giornalista, sono ammessi una certa dose di provocazione ed esagerazione; la condanna penale rappresenta la più grave forma di interferenza nel diritto di...

Leggi di più su 'Giornalisti devono poter esagerare (Corte EDU, 50147/11)'...
5 Jul 2016
Sentenze

CEDU: sarcasmo e libera manifestazione del pensiero (Corte EDU, 1799/07)

Corte Europea dei diritti dell'uomo

Argomenti correlati: libera manifestazione del pensiero, diritto di critica, diritto di cronaca

L'uso di sarcasmo e ironia da parte del giornalista ricade sotto il diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero: la Corte Europea dei Diritti dell'Uomo ribadisce che quando si tratta...

Leggi di più su 'CEDU: sarcasmo e libera manifestazione del pensiero (Corte EDU, 1799/07)'...
14 Mar 2016
Sentenze

Critica sfugge alla verità e può essere aspra (Cass, 4897/16)

Cassazione penale

Argomenti correlati: diritto di cronaca, diritto di critica, libera manifestazione del pensiero

I giudizi critici non possono essere suscettibili di valutazioni che pretendano di ricondurli a verità oggettiva; il diritto di esprimere dissensi può comportare che la contrapposizione di idee si manifesti...

Leggi di più su 'Critica sfugge alla verità e può essere aspra (Cass, 4897/16)'...
1 Mar 2016
Sentenze

Diffamazione via Facebook è sempre aggravata (Cass. 8328/16)

Cassazione penale

Argomenti correlati: diffamazione, libera manifestazione del pensiero, Facebook

La diffusione di un messaggio diffamatorio attraverso l'uso di una bacheca 'facebook' integra un'ipotesi di diffamazione aggravata ai sensi dell'art. 595, comma terzo, cod. pen.

Leggi di più su 'Diffamazione via Facebook è sempre aggravata (Cass. 8328/16)'...
24 Feb 2016
Sentenze

Amministratore di un gruppo Facebook e post diffamatori (Tr. VdL, 2016)

Tribunale

Argomenti correlati: Facebook, diffamazione, libera manifestazione del pensiero

L'amministratore di un gruppo istituito all’interno del social network Facebook non è in grado di operare un controllo  preventivo sulle affermazioni che gli utenti immettono in rete.

Leggi di più su 'Amministratore di un gruppo Facebook e post diffamatori (Tr. VdL, 2016) '...
5 Feb 2016
27 Jan 2016
Sentenze

Registrazione di conversazione fra presenti sempre ammessa (Cass. 15627/2016)

Cassazione penale

Argomenti correlati: registrazione, intercettazione, telefonata, reato, privacy, libera manifestazione del pensiero

La registrazione di un colloquio anche all'insaputa dell'interlocutore è azione libera e lecita, non necessita di autorizzazione, ed il risultato è considerato documento, quindi come tale acquisibile e valutabile nel procedimento penale;...

Leggi di più su 'Registrazione di conversazione fra presenti sempre ammessa (Cass. 15627/2016)'...
18 Jan 2016
Sentenze

Punibilità dell'istigazione a delinquere: il caso TAV De Luca (Trib. Torino, 4573/15)

Tribunale di Torino

Argomenti correlati: libera manifestazione del pensiero, critica, istigazione a delinquere

"La TAV va sabotata" non è reato. Infatti, quale reato di pericolo concreto, è penalmente rilevante solo l'istigazione che, sulla base di un giudizio ex ante e in concreto, si...

Leggi di più su 'Punibilità dell'istigazione a delinquere: il caso TAV De Luca (Trib. Torino, 4573/15)'...

Recenti Pubblicazioni

Telecamere e spazi condominiali (Cass. 34151/17)

La tutela della vita privata contro le telecamere vale solo per quegi spazi al quale altri non possano accedere senza il consenso del titolare, sempre che sia destinato a rimanere riservato ciò che avviene in quello spazio.

Carcere e dignità umana (Cass. 27766/17)

Affinchè la pena non si risolva in un trattamento inumano e degradante, nel rispetto dei principi di cui agli artt. 27, terzo comma Cost. e 3 Convenzione EDU, lo stato di salute è incompatibile con il regime carcerario quando determini un'esistenza al di sotto della soglia di dignità che deve essere rispettata pure nella condizione di restrizione carceraria.

Minore ferito: colpa del genitore? (Cass. 26257/17)

Minore infila la mano nel frullatore: quando rileva la condotta (omissiva) del genitore rispetto ad un evento lesivo che il minore si è autoinflitto a seguito di un comportamento evidentemente frutto della sua incapacità di percepire il pericolo ed i rischi?

Apologia di reato tramite Facebook (Cass. 24103/17)

L’attività di proselitismo, fondata su ragioni di carattere etnico o religioso, ben può essere effettuata mediante i canali telematici - tra i quali occorre certamente comprendere il soda network denominato Facebook - attraverso cui si mantengono i contatti tra gli aderenti o i simpatizzanti, mediante la diffusione di documenti e testi apologetici, la programmazione di azioni dimostrative, la raccolta di elargizioni economiche, la segnalazione di persone responsabili di avere operato a favore della causa propagandata.

Simboli religiosi e ordine pubblico: no al porto del Kirpan (Cass. 24084/17)

Nessun credo religioso può legittimare il porto in luogo pubblico di armi o di oggetti atti ad offendere

Furto di bene abbandonato non è reato (Cass. 23093/17)

Non può ritenersi compatibile con il principio di offensività la declaratoria di responsabilità per il reato di furto avente ad oggetto un vecchio cartello di segnaletica stradale arrugginito, ormai sostituito dall'Amministrazione.