Etichetta: licenziamento

14 Nov 2017
Sentenze

Dipendente patteggia per droga: non può essere licenziato (Cass. 26679/17)

Cassazione civile and Nicola Canestrini

Argomenti correlati: condanna stupefacenti, licenziamento

Anche le condotte concernenti la vita privata del lavoratore possono in concreto risultare idonee a ledere irrimediabilmente il vincolo fiduciario, allorquando abbiano un riflesso, sia pure soltanto potenziale ma oggettivo,...

Leggi di più su 'Dipendente patteggia per droga: non può essere licenziato (Cass. 26679/17)'...
5 Apr 2016
Sentenze

Licenziamento del lavoratore ribelle (Cass., 6581/16)

Cassazione lavoro

Argomenti correlati: giusta causa, licenziamento

Legittimo il licenziamento per giusta causa quando i comportamenti contestati denotino scarsa inclinazione all’attuazione degli obblighi in conformità a diligenza, buona fede e correttezza,

Leggi di più su 'Licenziamento del lavoratore ribelle (Cass., 6581/16)'...
28 May 2015
Sentenze

Costretto a dimettersi? Spetta la indennità di disoccupazione (Cass. 11051/15)

Cassazione Civile

Argomenti correlati: dimissioni, giusta causa, licenziamento, disoccupazione

Dimissioni per giusta causa fanno sorgere il diritto alla disoccupazione: a favore dei lavoratori che perdono l’occupazione è previsto dall’ordinamento previdenziale un trattamento economico sostitutivo della retribuzione, erogato dall’Inps (ex...

Leggi di più su 'Costretto a dimettersi? Spetta la indennità di disoccupazione (Cass. 11051/15)'...
26 May 2014
Sentenze

Licenziato il consumatore di stupefacenti (Cass. Civ., 11715/14)

Cassazione civile

Argomenti correlati: Sostanze stupefacenti, rapporto di lavoro, licenziamento

Nella valutazione della sussistenza del giustificato motivo oggettivo di licenziamento di un lavoratore avente le mansioni di guida di automezzi pesanti di trasporto di rifiuti sulla pubblica via, il quale,...

Leggi di più su 'Licenziato il consumatore di stupefacenti (Cass. Civ., 11715/14)'...
26 Apr 2012
Sentenze

Consumo di sostanza stupefacente, licenziamento, motivazione (Cass. Civ., 6498/12)

Cassazione Civile

Argomenti correlati: sostanza stupefacente, consumo, licenziamento

La detenzione di sostanza stupefacente, per essere fatto irrilevante per il rapporto lavorativo ed attenere alla sfera rigorosamente privata del lavoratore (qui: dipendente di una banca), necessita di motivazione adeguata.

Leggi di più su 'Consumo di sostanza stupefacente, licenziamento, motivazione (Cass. Civ., 6498/12)'...

Recenti Pubblicazioni

"Cane maltrattato" è diritto di critica (Cass. 55739/17)

In riferimento all'esercizio del diritto di critica, la verità del fatto assume un rilievo più limitato e necessariamente affievolito rispetto al diritto di cronaca, in quanto la critica, quale espressione di opinione meramente soggettiva, ha per sua natura carattere congetturale, che non può, per definizione, pretendersi rigorosamente obiettiva ed asettica.

Spacciarsi come fotografo per adescare è reato (Cass. 55481/17)

E' reato la falsa attribuzione di una qualifica professionale, laddove la nozione di professione va considerata in senso ampio, cioè come qualità personale cui la legge attribuisce effetti giuridici in quanto individua un soggetto nella collettività sociale.

Spese ordinarie e spese straordinarie nel mantenimento dei figli

Le spese ordinarie sono comprese nell'assegno di mantenimento deciso al momento della separazione, quelle straordinarie no: la distinzione nel silenzio della legge è affidata all'interprete.

Fotografare caserme è reato?

Fotografare caserme o altri siti di intresse militare viola il segreto militare e può costituire reato?

Convivente legge email: è reato (Cass. 52572/17)

Integra il reato di accesso abusivo a sistema informatico la condotta di chi accede abusivamente all'altrui casella di posta elettronica, trattandosi di una spazio di memoria, protetto da una password personalizzata, di un sistema informatico destinato alla memorizzazione di messaggi, o di informazioni di altra natura, nell'esclusiva disponibilità del suo titolare, identificato da un account registrato presso il provider del servizio.

Criticare condotta professionale non è diffamazione (Cass. 52578/17)

Contestazione disciplinare o diffamazione? Se si critica la condotta professionale non c'è reato, che invece c'è se si critica la persona.