Home
Lo studio
Risorse
Contatti
Lo studio

Decisioni

Presofferto cautelare estradizionale va sempre scomputato (Cass. 20148/10)

27 Maggio 2010, Cassazione penale

In tema di estradizione per l'estero, quando la durata della custodia cautelare subita in pendenza della procedura estradizionale risulti inferiore a quella della pena da espiare, e nell'ordinamento dello Stato richiedente non sia previsto il principio della detraibilità del "presofferto" cautelare dalla pena detentiva da eseguire, la domanda di estradizione può essere concessa limitatamente all'espiazione della pena residua. (Fattispecie relativa a una domanda di estradizione avanzata dalle autorità statunitensi). 

 

Corte suprema di Cassazione

Sez. VI penale

Sentenza n. 20148 del 11/05/2010   (dep. 27/05/2010 )

Presidente: De Roberto G.  

Estensore: Citterio C.  Relatore: Citterio C.  

Imputato: Farris. 

P.M. Di Popolo A. (Conf.)

(Rigetta, App. Roma, 26 novembre 2009)

 

 

(sentenza in pdf)