Home
Lo studio
Risorse
Contatti
Lo studio

Sentenze

Reato tributario ex art. 10bis e ne bis in idem (Tr. torino, ord. 27.10.2014)
Si dubita della conforme al diritto comunitario la disposizione di cui all?art. 10 bis D. lgs.

Sentenze

Procedimento amministrativo e ne bis in idem (Tr. Brindisi,
Anche il procedimento amministrativo, facendo applicazione dei c. d. criteri Engel, può integrare una ?accusa in materia penale? ai sensi dell?art.

Articoli

Successione di leggi penali nel tempo: la guida in stato di ebbrezza, lavori di pubblica utilità
L'individuazione, tra una pluralità di disposizioni succedutesi nel tempo, di quella più favorevole al reo, va eseguita non in astratto, sulla base della loro mera comparazione, bensì in concreto, mediante...

Sentenze

Estradizione convenzionale e valutazione degli indizi (Cass. 43170/14)
Anche in presenza di una convenzione di estradizione il giudice italiano è tenuto a verificare la sussistenza di gravi indizi di colpevolezza: se ne può presumere la sussistenza in virtù...

Sentenze

Possibilità di riuso non esclude sia rifiuto (Cass., 50309/14)
Dalla nozione di rifiuto non devono escludersi sostanze e oggetti suscettibili di riutilizzazione economica, non rilevando, in tal senso, l'interesse che altri possa avere allo sfruttamento del bene inservibile e...

Sentenze

Esposto disciplinare e diritto di critica (Cass., 41479/14)
L'esposto o segnalazione al competente Consiglio dell'ordine forense contenente accuse di condotte deontologicamente rilevanti, tenute da un professionista nei confronti del cliente denunciarne, costituisce esercizio di legittima tutela degli interessi...

Sentenze

Prelievi dal conto corrente non sono compensi (Corte Cost., 228/2014)
Le somme prelevate dal conto corrente (così come quelle su questo versate) non possono costituire ex se compensi assoggettabili a tassazione, nemmeno se non sono annotate nelle scritture contabili o...

Sentenze

La speranza dell'altrui morte non è reato (Cass. pen., 41190/14)
Desiderare la morte altrui non sta necessariamente a significare che si intenda offenderne l'onore e il decoro, non potendo quindi costituire ingiuria, nè - in quanto speranza - costituisce minaccia.

Sentenze

Ascoltare le telefonate del figlio: è reato se non c'è pericolo per il minore (Cass., 41192/14)
Ascoltare le telefonate tra figlio e ex moglie è reato: infatti, il diritto/dovere di vigilare sulle comunicazioni del minore da parte del genitore non giustifica indiscriminatamente qualsiasi intrusione nella sfera...

Sentenze

Avviso in bacheca condominiale e diffamazione (Cass. pen., 39986/14)
La comunicazione contenente i nominativi dei condomini morosi affissa al portone condominiale, anche in presenza di un effettiva morosità degli stessi condomini, costituisce una condotta diffamante, non sussistendo alcun interesse...

1 2 3 4 5 ... 14