Home
Lo studio
Risorse
Contatti
Lo studio

Sentenze

Risarcimento e personalizzazione del danno (Cass. 7513/18)

Il risarcimento del danno biologico può essere aumentato rispetto a quanto previsto dalle tabelle solo in caso di specifiche ed eccezionali circostanze.

Sentenze

Mago riceve denaro per esorcismi: condannato (Cass. 13968/18)

E' reato approfittare di uno stato di vulnerabilità per promettere esorcismi ricevendo denaro. 

Sentenze

Danno da mancato consenso informato scritto (Cass. 7248/18)

La mancanza di un completo ed esauriente consenso informato del paziente, da parte del sanitario costituisce  un danno costituito dalle sofferenze conseguenti alla cancellazione o contrazione della libertà di disporre, psichicamente e fisicamente, di se stesso e del proprio corpo, patite dal primo in ragione della sottoposizione a terapie farmacologiche ed interventi medico - chirurgici collegati a rischi dei quali non sia stata data completa informazione. 

Sentenze

Ritardo diagnostico lede la dignità e va risarcito (Cass. 7260/18)

Il ritardo diagnostico lede il diritto di determinarsi liberamente rispetto a patologie ad esito certamente infausto connaturato alla lesione della dignità umana: va dunque risarcito. 

Sentenze

Divorzio e quota del TFR del coniuge (Cass. 7239/18)

Se il diritto al trattamento di fine rapporto nasce prima della domanda di divorzio, al coniuge non spetta alcuna quota.

Sentenze

Falsificare assegni è reato (Cass. 13086/18)

E' sempre reato la falsificazione di un assegno, bancario o circolare, anche se dotato di clausola di non trasferibilità perchè rimane girabile per l’incasso (cosiddetta girata impropria).

Sentenze

Mantenimento solo se disoccupazione incolpevole (Cass. 6886/18)

Assegno di mantenimento dovuto solo se la disoccupazione è incolpevole.

Sentenze

Trova assegno e aggiunge zeri (Cass. 12845/18)

Tenersi una  cosa smarrita che consenta di risalire al suo proprietario è furto, e riceverla da altri è ricettazione. 

Informazioni utili

Differenza fra calunnia e diffamazione

Le maledicenze dette alle spalle costituiscono una diffamazione (art. 595 c.p.), mentre la  calunnia (art. 368 c.p.) richiede la formulazione di una accusa di un reato a pubblici ufficiali (nella certenza dell'innocenza dell'accusato).

Sentenze

Incasso di assegno di garanzia è reato (Cass. 12577/18)

Chi viola gli accordi e incassa  un assegno ricevuto in garanzia, appropriandosi della somma riscossa, commette il reato di appropriazione indebita. 

 

1 ... 3 4 5 6 7 ... 73