Etichetta: risarcimento del danno

6 Oct 2016
Sentenze

Risarcimento del danno, interessi, rivalutazione (Cass., 19987/16)

Cassazione civile

Argomenti correlati: risarcimento del danno, interessi, rivalutazione, risarcimento

Nel caso di ritardato adempimento d’una obbligazione di valore, quale è quella che ha ad oggetto il risarcimento del danno aquiliano, la liquidazione deve avvenire dapprima rivalutando il credito all’epoca...

Leggi di più su 'Risarcimento del danno, interessi, rivalutazione (Cass., 19987/16)'...
18 Sep 2016
Informazioni utili

Infortunio sul lavoro, indennizzo INAIL e danno differenziale

Nicola Canestrini

Argomenti correlati: risarcimento del danno, danno biologico, danno differenziale, INAIL

Per danno differenziale si intende la differenza fra la somma corrisposta dall'INAIL a titolo di indennizzo e la somma che sarebbe spettata al lavoratore ove fossero state applicate le usuali tabelle di...

Leggi di più su 'Il risarcimento del danno da infortunio sul lavoro: indenizzo INAIL, risarcimento del danno e danno biologico differenziale'...
18 Sep 2016
Sentenze

Calcolo del danno differenziale (Cass. 17407/16)

Cassazione civile

Argomenti correlati: danno differenziale, risarcimento del danno, infortunio sul lavoro, INAIL

Il calcolo del danno. cd. differenziale fra risarcimento del danno e indennizzo INAIL va effettuato sottraendo dal credito risanatorio civilistico l’importo pagato dall’Inail per la stessa voce: tuttavia, il risarcimento del danno...

Leggi di più su 'Calcolo del danno differenziale (Cass. 17407/16)'...
5 Sep 2016
Sentenze

Cade in strada, va risarcito (Cass. 17625/16)

Cassazione civile

Argomenti correlati: risarcimento del danno, cosa pericolosa

Scivola sulla ghiaia (cd. slip and fall): una volta accertata l'esistenza d'un nesso di causa tra la cosa in custodia ed il danno, è onere del custode - per sottrarsi...

Leggi di più su 'Cade in strada, va risarcito (Cass. 17625/16)'...
30 Aug 2016
Sentenze

Dentista senza colpa (Cass. 17405/16)

Cassazione civile

Argomenti correlati: dentista, risarcimento del danno

Dentista non deve risarcire il danno per cure inutili se la causa del danno non è l'opera del medico, ma le condizioni pregresse del paziente e il medico ha correttamente informando...

Leggi di più su 'Dentista senza colpa (Cass. 17405/16)'...
13 Jan 2016
Sentenze

Danno da morte parentale e danno esistenziale (Cass., 336716)

Cassazione civile

Argomenti correlati: risarcimento del danno, danno esistenziale, danno da morte del congiunto

Il danno esistenziale non può essere liquidato come voce autonoma, essendo stato già liquidato agli attori il risarcimento del danno non patrimoniale, comprensivo sia della sofferenza soggettiva che del danno...

Leggi di più su 'Danno da morte parentale e danno esistenziale (Cass., 336716)'...
14 Oct 2015
Sentenze

Paura di morire non sempre risarcibile (Cass. 20767/15)

Casszione civile

Argomenti correlati: risarcimento del danno, danno patrimoniale, danno non patrimoniale, danno morale, danno biologico

La paura di dover morire, provata da chi abbia patito lesioni personali e si renda conto che esse saranno letali, è un danno non patrimoniale risarcibile soltanto se la vittima...

Leggi di più su 'Paura di morire non sempre risarcibile (Cass. 20767/15)'...
29 Sep 2015
Sentenze

Consenso informato e trattamento sanitario (Cass., 19212/15)

Cassazione civile

Argomenti correlati: trattamento sanitario, responsabilità medica, consenso inforamto, risarcimento del danno

Il consenso informato attiene al diritto fondamentale della persona all'espressione della consapevole adesione al trattamento sanitario proposto dal medico, e quindi alla libera e consapevole autodeterminazione del paziente, atteso che...

Leggi di più su 'Consenso informato e trattamento sanitario (Cass., 19212/15) '...
28 May 2015
Sentenze

Estetista risponde dei danni al cliente (Cass. 22835/15)

Cassazione penale

Argomenti correlati: risarcimento del danno, posizione di garanzia, estetista

L'estestista esercita attività pericolosa in ragione dei rischi per l'integrità fisica in cui può incorrere chi vi si sottopone e riveste la poiszione di garanzia rispetto alla integrità fisica del ...

Leggi di più su 'Estetista risponde dei danni al cliente (Cass. 22835/15)'...
1 Apr 2015
Sentenze

Infortunio sul lavoro e reponsabilità di vertice (Cass.pen., 13858/15)

Cassazione penale

Argomenti correlati: infortunio sul lavoro, risarcimento del danno

Infortunio sul lavoro: nelle imprese di grandi dimensioni non è possibile attribuire tout court all'organo di vertice la responsabilità per l'inosservanza della normativa di sicurezza, occorrendo sempre apprezzare non solo l'apparato...

Leggi di più su 'Infortunio sul lavoro e reponsabilità di vertice (Cass.pen., 13858/15)'...

Recenti Pubblicazioni

Quantità non esclude uso personale (Cass. 1081/17)

Quantità e dosi ricavabili non bastano per una condanna di detenzione a fini di spaccio.

Condizioni ostative all'estradizione e valutazione politica (Cass. 386/17)

In tema di estradizione processuale convenzionale con il Brasile, il trattato non contempla la valutazione da parte dello Stato richiesto dei gravi indizi di colpevolezza, dovendo comunque verificare l’autorità giudiziaria italiana che nella documentazione trasmessa a sostegno della domanda estradizionale risultino evocate le ragioni per le quali è stato ritenuto probabile, nella prospettiva del sistema processuale dello Stato richiedente, che l’estradando abbia commesso il reato oggetto della domanda.

Estadizione negata verso la Turchia perchè non rispetta i diritti fondamentali (Cass. 54467/16)

Non può esser accolta la richiesta di estradizione della Turchia perchè non è garantito il rispeti dei diritti fondamentali.

Termine a difesa deve essere congruo (Cass. 51567/16)

Il nuovo difensore d'ufficio o di fiducia nei casi di "rinunzia, revoca o incompatibilità" ha diritto ad un termine a difesa congruo, configurandosi altrimenti una nullità a regime intermedio in forza della norma generale posta dall’art. 178, comma 1, lett. c), cod. proc. pen. (in quanto incide sull’assistenza dell’imputato) che dunque va eccepita immediatamente.

Omosessuale non è un offesa (Cass. 50659/16)

E' da escludere che il termine "omosessuale" (a differenza di appellattivi che pur indicando le prefernze sessuali sono denigratori) abbia conservato nel presente contesto storico un significato intrinsecamente offensivo come, forse, poteva ritenersi in un passato nemmeno tanto remoto.

Reformatio in pejus in appello: ancora alle SSUU (Cass., 47015/16)

Nel caso di rformatio in pejus della setneza di primo grado, il giudice di appello debba porre in essere i poteri d’integrazione probatoria e procedere all’assunzione diretta dei dichiaranti per ritenere raggiunta la prova della colpevolezza dell’imputato, in riforma della sentenza appellata?