Archivia: 2014

1 Dec 2014
Informazioni utili

Misure alternative alla detenzione

Nicola Canestrini

Argomenti correlati: misure alternative alla detenzione, affidamento in prova al servizio sociale, detenzione domiciliare, semilibertà

Le misure alternative alla detenzione consentono al soggetto che ha subito una condanna definitiva di scontare, in tutto o in parte, la pena detentiva fuori dal carcere.

Leggi di più su 'Misure alternative alla detenzione'...
28 Nov 2014
Sentenze

Bambino in braccio invece che nel seggiolino (Cass. 49735/14)

Cassazione penale

Argomenti correlati: omicidio, colpa, circolazione stradale

Commette omicidio colposo in caso di indicente stradale con esiti mortali la madre che sui sedili posteriori tiene in braccio il figlio su una auto  condotta da un soggetto in...

Leggi di più su 'Bambino in braccio invece che nel seggiolino (Cass. 49735/14)'...
24 Nov 2014
Sentenze

Autocertificazione di assenza di condanne penali (Cass., 48681/14)

Cassazione penale

Argomenti correlati: autocertificazione, non menzione, visura, casellario giudiziale

Non si può autocertificare l'assenza di condanne, neppure in conformità al certificato penale, se si è stati destinatari di un decreto penale di condanna con il beneficio della non menzione...

Leggi di più su 'Autocertificazione di assenza di condanne penali (Cass., 48681/14)'...
24 Nov 2014
Sentenze

Diritto di critica politica (Cass. pen., 48712/14)

Cassazione penale

Argomenti correlati: libera manifestazione del pensiero, diffamazione, diritto di critica, diritto di cronaca

La critica, quale espressione di opinione meramente soggettiva, ha per sua natura carattere congetturale, che non può, per definizione, pretendersi rigorosamente obiettiva ed asettica: quanto alla critica cd.

Leggi di più su 'Diritto di critica politica (Cass. pen., 48712/14)'...
23 Nov 2014
Informazioni utili

Differenza fra calunnia e diffamazione

Nicola Canestrini

Argomenti correlati: calunnia, diffamazione, libera manifestazione del pensiero, diritto di cronaca, diritto di satira, diritto di critica

Calunnia e diffamazione spesso vengono confusi: ecco i principali tratti caratterizzanti dei due reati, che possono entrambi comportare una condanna penale e l'obbligo al risarcimento dei danni.

Leggi di più su 'Differenza fra calunnia e diffamazione'...
17 Nov 2014
Sentenze

Assolto il minorenne con 3,7 g di marijuana (Trib. Minori, 17.11.14)

Tribunale per i minorenni di Firenze

Argomenti correlati: marijuana, irrilevanza del fatto, minori

Il possesso di 3,.75 g di marijuana da parte di un minore in luogo ove si svolge lo spaccio non può essere ritenuto indicativo di devianza e fonte, quindi, di...

Leggi di più su 'Assolto il minorenne con 3,7 g di marijuana (Trib. Minori, 17.11.14)'...
12 Nov 2014
Sentenze

Frazionamento dello stupefacente e denaro contante (Cass. pen., 46610/14)

Cassazione penale

Argomenti correlati: stupefacenti, spaccio, uso di gruppo, dosi

50 g di hashish e 500 euro in contanti non bastano per dare per pienamente provata la detenzione ai fini di spaccio: rilevano l'assenza di altri indizi, l'assenza di bilancino...

Leggi di più su 'Frazionamento dello stupefacente e denaro contante (Cass. pen., 46610/14)'...
6 Nov 2014
Sentenze

Valore della testimonianza della vittima (Cass., 45920/14)

Cassazione penale

Argomenti correlati: testimonianza, persona offesa, carta di noto, minorenne

Le dichiarazioni della vittima di un reato possono essere assunte anche da sole come fonte di prova per la condanna dell'imputato ove sottoposte ad un vaglio positivo di credibilità oggettiva...

Leggi di più su 'Valore della testimonianza della vittima (Cass., 45920/14)'...
4 Nov 2014
Articoli

Intercettazioni telefoniche e ambientali, le videoriprese.

Nicola Canestrini

Argomenti correlati: intercettazioni

 Le intercettazioni ambientali, autorizzazione, esecuzione ed utilizzabilità. Le videoriprese (materiale di studio della Scuola Superiore della Magistratura, Antonio D'Amato, 2014)

Leggi di più su 'Intercettazioni telefoniche e ambientali, le videoriprese.'...

Recenti Pubblicazioni

Italia condannata per violenza della polizia (Corte EDU, 21759/15)

Le persone sottoposte a fermo di polizia o che sono semplicemente condotte o invitate a presentarsi a un posto di polizia al fine dell’identificazione o dell’interrogatorio, e ,più in generale, tutte le persone sottoposte al controllo della polizia o di un'analoga autorità, si trovano in una situazione di vulnerabilità e le autorità hanno conseguentemente il dovere di proteggerle.

Indagato alloglotta: onere della prova (Cass. 33802/17)

Il giudice cautelare deve motivare con elementi specifici e correlati alla comune esperienza in ordine all'acquisita conoscenza della lingua italiana da parte di chi non l'ha avuta come madrelingua e, a fronte di circostanze non certo deponenti a favore della conoscenza da parte dell'indagato della lingua italiana non può replicare con mere asserzioni apodittiche, senza attestare di aver effettuato alcun accertamento.

Criticare il proprio difensore è reato? (Cass. 44917/17)

Il limite immanente all’esercizio del diritto di critica è essenzialmente quello del rispetto della dignità altrui, non potendo lo stesso costituire mera occasione per gratuiti attacchi alla persona ed arbitrarie aggressioni al suo patrimonio morale, anche mediante l’utilizzo di "argumenta ad hominem".

Cotivazione di marijuana è reato (Cass. 43849/17)

Coltivare 40 piante di marijuana contenenti 8,960 di THC puro (358 dosi singole) è reato.

Non esiste un diritto all'arma (CdS, 4334/17)

L'autorizzazione al possesso e al porto delle armi non integra un diritto all’arma, ma costituisce, infatti, il frutto di una valutazione discrezionale nella quale confluiscono sia la mancanza di requisiti negativi, sia la sussistenza di specifiche ragioni positive,

Rifiuto di farsi identificare (Cass., 42808/17)

Il rifiuto di consegnare il documento di riconoscimento al pubblico ufficiale integra il reato di cui agli artt. 4 T.U.L.P.S. e 294 del relativo regolamento, non già il rifiuto di fornire indicazioni sulla propria identità personale, sanzionato invece dall'art. 651 c.p.: peraltro, la norma richiede che il pubblico ufficiale eserciti in concreto le pubbliche funzione al momento della richiesta.