Archivia: 2013

15 May 2013
Informazioni utili

Misure di sicurezza per avvocati (TU 81/2008)

Nicola Canestrini

Argomenti correlati: misure di sicurezza, tutela della salute, TU sicurezza, d.lgs. 81/2008

Gli Studi legali, come ogni altro diverso tipo di studio professionale, operano normalmente all’interno di strutture confinate e sicure come gli uffici e come tali da considerarsi come ambienti di...

Leggi di più su 'Misure di sicurezza e tutela della salute per lo studio legale'...
23 Apr 2013
Sentenze

Appello riforma la sentenza assolutoria: e i testimoni? Conseguenze italiane della sentenza Dan vs Moldavia

Massimario della Corte di Cassazione

Argomenti correlati: Dan contro Moldavia

A seguito dell'orientamento CEDU il giudice di appello per riformare in peius una sentenza assolutoria è obbligato - in base all’art.

Leggi di più su 'Appello riforma la sentenza assolutoria: e i testimoni? Conseguenze italiane della sentenza Dan vs Moldavia'...
23 Apr 2013
Sentenze

Occupazione simbolica non è reato (Tr. Trento, 23/4/2013)

Tribunale di Trento

Argomenti correlati: occupazione, invasione di edifici, violenza privata

Non costituisce reato l'occupazione di un terreno (qui: destinato ad ospitare una base militare), quando la condotta si esaurisce nel volgere di un periodo di tempo assolutamente limitato, e secondo...

Leggi di più su 'Occupazione simbolica non è reato (Tr. Trento, 23/4/2013)'...
26 Mar 2013
Sentenze

Coltivazione domestica di una pianta di marijuana è inoffensiva (Cass. pen., sent. 25674/2011)

Nicola Canestrini

Argomenti correlati: coltivazione domestica di cannabis, Testo Unico stupefacenti, principio di offensività

Giusti i principi espressi dalla Corte Costituzionale (sent. 360/1995) non è punibile la coltivazione di una sola pianta di marijuana perchè inoffeniva in concreto rispetto al bene giuridico tutelato, cioè...

Leggi di più su 'Coltivazione di una pianta di marijuana non nuoce alla salute pubblica (Cass. pen., sent. 25674/2011)'...
18 Mar 2013
Sentenze

Coltivazione di marijuana senza principio attivo non è reato (Cass.pen., 18 marzo 2013, n. 12612)

Nicola Canestrini

Argomenti correlati: coltivazione; sostanza stupefacente; offensività

Non c'è il reato di colitvazione senza principio attivo: ai fini della configurabilità del reato di coltivazione non autorizzata di piante dalle quali sono estraibili sostanze stupefacenti,è necessario accertare la...

Leggi di più su 'Coltivazione di sostanza stupefacente e offensività'...
11 Mar 2013
Articoli

Diffamazione vs. diritto di critica: il diritto di critica sindacale

Nicola Canestrini

Argomenti correlati: diffamazione, diritto di critica, critica sindacale, libera manifestazione del pensiero

Il nostro ordinamento ha uno dei propri capisaldi nel principio della libera manifestazione del pensiero, "pietra angolare del sistema democratico" (Corte Costituzionale 19.02.1965, n.9; 17.4.1969, n.84) ), "fondamento della democrazia"...

Leggi di più su 'Diffamazione vs. diritto di critica: il diritto di critica sindacale'...
7 Mar 2013
Sentenze

SituazIone convulsa in Egitto: no estradizione (Cas. 10905/13)

Cassazione penale

Argomenti correlati: estradizione, diritti umani, Egitto

In tema di decisione sull'estradizione, ai fini di possibili violaioni di diritti umani va affermta la rilevanza anche di situazioni di fatto riconducibili all'agire delle istituzioni pubbliche; la presenza in...

Leggi di più su 'SituazIone convulsa in Egitto: no estradizione (Cas. 10905/13)'...
1 Mar 2013
Informazioni utili

Antiriciclaggio per avvocati, clienti e studi legali

Nicola Canestrini

Argomenti correlati: antiriciclaggio, evasione fiscale, terrorismo, d.lg.s 231/2007

Non è vero che gli avvocati (ed i loro clienti) non debbano preoccuparsi della normativa antiriciclaggio, che invece va conosciuta e rispettata nei passaggi fondamentali (adeguata verifica del cliente, registrazione...

Leggi di più su 'Antiriciclaggio per avvocati, clienti e studi legali'...

Recenti Pubblicazioni

Sentimento religioso, spettacolo blasfemo e libertà dell'arte (Cass. 7468/179)

La Costituzione riconosce la libertà dell'arte e della scienza, dovendo, perciò ritenersi pienamente consentite le manifestazioni artistiche e scientifiche, che possono svolgersi senza dover subire condizionamenti o indirizzi di sorta: è escluso che l'organizzazione di uno spettacolo artistico (asseritamene blasfemo) possa, di per sé sola, costituire violazione del personale sentimento religioso di un singolo cittadino.

Ammissione ex lege al patrocino a spese dello stato per vittime di violenza di genere (Cass. 13497/17)

La vittima dei reati di maltrattamenti in famiglia, mutilazione di organi genitali femminili, violenza sessuale, atti sessuali con minorenne, violenza sessuale di gruppo e atti persecutori (stalking) è ammessa ex lege al patrocnio a spese dello stato, senza necessità di verifica del reddito: il giudice ha infatti il dovere di accogliere la domanda di fruizione del beneficio, posto che la finalità della norma in questione appare essere quella di assicurare alle vittime di quei reati un accesso alla giustizia favorito dalla gratuità dell’assistenza legale

Mancata scarcerazione è illecito discipinare (Cass. 7307/17)

La privazione della libertà personale è una delle lesioni più pesanti che una persona possa subire e rappresenta di per sé un danno; infatti, il diritto alla libertà personale è un diritto che l’art. 13 Cost. qualifica inviolabile, specificando che le privazioni della libertà sono consentite solo in casi eccezionali, tassativamente previsti, nel rispetto di regole procedurali rigorose ed entro limiti temporali invalicabili.

Querela, denuncia, esposto, referto: un pò di chiarezza

Spesso i termini "esposto", "querela", "denuncia" vengono utilizzati come sinoinimi. Tecnicamente peraltro indicano atti completamente diversi per struttura e per scopo.

Drogato alla guida? No ad accertamenti espolorativi (Cass. 12197/17)

Per poter sottoporre un conducente ad accertamenti clinici, è necessario (quantomeno) un ragionevole motivo che lasci ritenere uno stato di alterazione psico-fisica per uso di sostanze stupefacenti: dato che non basta una manvora sospetta, è illegittimio l’ordine degli organi di polizia, e quindi il rifiuto non è sanzionabile.

Accesso abusivo a sistema informatico (Cass. 12264/17)

L'accesso abusivo a sistema informatico si configura anche se il delitto previsto dall’art. 615 ter, comma 2, n. 1 cod. pen., sia integrato anche dalla condotta del pubblico ufficiale o dell’incaricato di pubblico servizio che, pur formalmente autorizzato all’accesso ad un sistema informatico o telematico, ponga in essere una condotta che concreti uno sviamento di potere, in quanto mirante al raggiungimento di un fine non istituzionale, e se, quindi, detta condotta, pur in assenza di violazione di specifiche disposizioni regolamentari ed organizzative, possa integrare l’abuso dei poteri o la violazione dei doveri previsti dall’art. 615 ter, comma secondo, n. 1, cod. pen.