Archivia: 2012

12 Nov 2012
Articoli

I principali reati ributari

Av. Nicola Canestrini

Argomenti correlati: reati tributari

In ambito tributario sanzioni penali possono scaturire sia da comportamenti illeciti come dal superamento di determinate soglie a seguito di errori nella compilazione della dichiarazione dei redditi, o a seguito...

Leggi di più su 'I principali reati ributari'...
13 Oct 2012
Sentenze

Condanna non sempre ostativa alla cittadinanza (TAR Lazio, 9323/12)

TAR Lazio

Argomenti correlati: cittadinanza, estinzione del reato

In caso di diniego di cittadinanza in ragione di una condanna per furto risalente nel tempo, l'Amministrazione deve dare adeguatamente conto delle specifiche scelte effettuate, evidenziando quali motivi inducano a...

Leggi di più su 'Condanna non sempre ostativa alla cittadinanza (TAR Lazio, 9323/12)'...
20 Sep 2012
Sentenze

L'aggravante dell'ingente quantità di cui all'art. 80 TU stupefacenti (Cass. pen., SSUU, n.36258/201

Corte di Cassazione

Argomenti correlati: aggravante, ingente quantità, D.P.R., DPR 309

Ai fini della configurabilità dell'aggravante di cui all'art. 80 DPR 309/1990 (Testo Unico Stupefacenti) secondo un dato statistico non possono di regola definirsi “ingenti” quantitativi di droghe che, in  riferimento alle...

Leggi di più su 'L'aggravante dell'ingente quantità di cui all'art. 80 TU stupefacenti (Cass. pen. SSUU, n.36258/2012)'...
8 Jun 2012
Sentenze

Effetti penali in malam partem per fonti europee (Cass., 22225/10)

Cassazione penale

Argomenti correlati: diritto penale europeo, ricettazione, incauto acquisto

L'obbligo di interpretazione conforme rispetto ad obblighi comunitari non può giungere sino al punto che una direttiva, di per se stessa e indipendentemente da una legge nazionale di trasposizione, crei...

Leggi di più su 'Effetti penali in malam partem per fonti europee (Cass., 22225/10)'...
24 May 2012
Sentenze

L'uso di gruppo di sostanza stupefacente

Nicola Canestrini

L’uso di gruppo di droga conseguente al mandato all’acquisto collettivo, conferito ad uno dei consumatori e nella certezza originaria dell’identità degli altri, non costituisce condotta penalmente rilevante ai sensi dell’art.

Leggi di più su 'L'uso di gruppo di sostanza stupefacente'...
26 Apr 2012
Sentenze

Consumo di sostanza stupefacente, licenziamento, motivazione (Cass. Civ., 6498/12)

Cassazione Civile

Argomenti correlati: sostanza stupefacente, consumo, licenziamento

La detenzione di sostanza stupefacente, per essere fatto irrilevante per il rapporto lavorativo ed attenere alla sfera rigorosamente privata del lavoratore (qui: dipendente di una banca), necessita di motivazione adeguata.

Leggi di più su 'Consumo di sostanza stupefacente, licenziamento, motivazione (Cass. Civ., 6498/12)'...
18 Apr 2012
Sentenze

Accertamento tributario e processo penale (Cass.pen., 14855/12)

Cassazione penale

Argomenti correlati: accertamento tributario, processo penale

E' da escludere l'incidenza del giudicato tributarlo nel parallelo processo penale sia perchè diversi sono gli strumenti probatori e di difesa sia perchè il principio del "libero convincimento" del giudice...

Leggi di più su 'Accertamento tributario e processo penale (Cass.pen., 14855/12)'...
26 Mar 2012
Articoli

L'accesso abusivo a sistema informatico (art. 615 ter c.p.). Le misure di sicurezza

Nicola Canestrini

Argomenti correlati: accesso abusivo, sistema informatico, misure di sicurezza

Le informazioni di ogni sito vengono memorizzate su documenti chiamati pagine web ed inserite in computer chiamati web server.

Leggi di più su 'Accesso abusivo a sistema informatico. Le misure di sicurezza (art. 615 ter c.p.)'...
26 Mar 2012
Articoli

Diritto di resistenza e fatti di incitamento all'odio razziale

Nicola Canestrini

Argomenti correlati: diritto processuale penale, estradizione

Avvertenza: Si tratta di una memoria difensiva (opportunamente modificata per necessità di rispetto delle regole deontologiche) dd. 17 giugno 2010 agli atti del procedimento penale 2085/10 R.G.G.I.P.

Leggi di più su 'Il diritto di resistenza rispetto a fatti di incitamento dell'odio razziale'...

Recenti Pubblicazioni

Non esiste un diritto all'arma (CdS, 4334/17)

L'autorizzazione al possesso e al porto delle armi non integra un diritto all’arma, ma costituisce, infatti, il frutto di una valutazione discrezionale nella quale confluiscono sia la mancanza di requisiti negativi, sia la sussistenza di specifiche ragioni positive,

Rifiuto di farsi identificare (Cass., 42808/17)

Il rifiuto di consegnare il documento di riconoscimento al pubblico ufficiale integra il reato di cui agli artt. 4 T.U.L.P.S. e 294 del relativo regolamento, non già il rifiuto di fornire indicazioni sulla propria identità personale, sanzionato invece dall'art. 651 c.p.: peraltro, la norma richiede che il pubblico ufficiale eserciti in concreto le pubbliche funzione al momento della richiesta. 

Rifiuta alcoltest: non c'è reato (Cass. 42255/17)

Non è punibile per speciale tenuità del fatto chi si rifiuta di sottoporsi ad alcoltest ma in concreto non ha recato pregiudizio effettivo alla circolazione e alla incolumità degli utenti della strada.

Cestinare file pedopornografici non basta (Cass. 39458/17)

La presenza di files di natura pedopornografica nel cestino costituisce segno della detenzione consapevole dei medesimi files, con conseguente sussistenza del reato. 

Testimoni trattenuti in caserma: è sequestro di persona (Cass. 36885717)

I pubblici ufficiali che trattengono una persona in caserma con la finalità di raccogliere le loro deposizioni rispondono di sequestro di persona aggravato dall'abuso di potere (art. 605, co. 2, n. 2, c.p.) e non di arresto illegale (art. 606 c.p.): si tratta in particolare di alcuni militari della Guardia di Finanza, riconosciuti colpevoli del reato di sequestro di persona aggravato dall’abuso di potere in quanto pubblici ufficiali, per aver trattenuti indebitamente in caserma per circa 12 ore alcune persone non per trarle in arresto, ma in attesa di essere sentite come testimoni nell’ambito di una vicenda che aveva visto coinvolti, stavolta come persone offese, alcuni finanzieri.

Ti sposi solo per l'eredita' .. è diffamazione (Cass. 31434/17)

Insinuare che ci si è sposati per acquisire lo status di vedova, allo stato di ereditare in beni, e quindi per interesse, è diffamazione.