Archivia: 2010

31 Dec 2010
Articoli

Libertà di informazione nella CEDU

Samuele Campestrin

Argomenti correlati: libertà di espressione, CEDU, libera manifestazione del pensiero

Tesi specialistica sulla tutela della libertà d’informazione assume nel sistema della CEDU,  caratteristiche, soggetti destinatari delle garanzie contenute nell'art.

Leggi di più su 'Libertà di informazione nella CEDU'...
10 Nov 2010
Sentenze

Rapporto cliente ed avvocato e equo processo (Sakhnovskiy Case, Grand Chamber, 2010)

Grand Chamber

Argomenti correlati: CEDU, processo equo, fair trial, Sakhnovskiy, rapporto cliente avvocato

An accused's right to communicate with his lawyer without the risk of being overheard by a third party is one of the basic requirements of a fair trial in a...

Leggi di più su 'Rapporto cliente ed avvocato e equo processo (Sakhnovskiy Case, Grand Chamber, 2010)'...
28 Oct 2010
Sentenze

Dare del razzista ad un fascista non è reato (Cass. pen. sentenza 4938/2010)

Corte di Cassazione

Argomenti correlati: forza nuova, fascisti, diritto di cronaca, diffamazione, libera manifestazione del pensiero

Nella dimensione dimensione storica, qualifiche di xenofobia, razzismo, violenza ed antisemitismo sono intimamente connaturati e strutturalmente coessenziali alla ideologia nazista e fascista: dare dunque del razzista ad un fascista non...

Leggi di più su 'Dare del razzista ad un fascista non è reato (Cass. pen. sentenza 4938/2010)'...
8 Jul 2010
Sentenze

No all'estradizione verso Turchia: non rispetta i diritti umani (Cass. 32685/10)

Cassazione penale

Argomenti correlati: estradizione, diritti umani

L’art. 698, primo comma, c.p.p. sancisce che “Non può essere concessa l’estradizione [..] quando vi è ragione di ritenere che l’imputato o il condannato verrà sottoposto [..] a pene o...

Leggi di più su 'No all'estradizione verso Turchia: non rispetta i diritti umani (Cass. 32685/10)'...
5 Jul 2010
Sentenze

Illegittima l'aggravante della clandestinità (Corte cost., sentenza 249/2010)

Nicola Canestrini

Argomenti correlati: Clandestinità, Pacchetto sicurezza, immigrazione

Il principio costituzionale di eguaglianza in generale non tollera discriminazioni fra la posizione del cittadino e quella dello straniero.

Leggi di più su 'Illegittima l'aggravante della clandestinità'...
14 May 2010
Sentenze

Cittadinanza, serve la riabilitazione (Tar Brescia, 1731/10)

Tar Brescia

Argomenti correlati: cittadinanza, riabilitazion, estinzione del reato

La estinzione di "ogni effetto penale" ex. art. 445/2 c.p.p. non equivale alla riabilitazione e quindi non rimuove la causa ostativa alla concessione della cittadinanza.

Leggi di più su 'Cittadinanza, serve la riabilitazione (Tar Brescia, 1731/10)'...
25 Jan 2010
Sentenze

Effetti in malam partem di atti comunitari (Corte cost, 28/2010)

Corte Costituzionale

Argomenti correlati: diritto penale europeo

No a effetti in mala partem di una fonte sovranazionale: l’efficacia diretta di una direttiva è ammessa – secondo la giurisprudenza comunitaria e italiana – solo se dalla stessa derivi...

Leggi di più su 'Effetti in malam partem di atti comunitari (Corte cost, 28/2010)'...

Recenti Pubblicazioni

Quantità non esclude uso personale (Cass. 1081/17)

Quantità e dosi ricavabili non bastano per una condanna di detenzione a fini di spaccio.

Condizioni ostative all'estradizione e valutazione politica (Cass. 386/17)

In tema di estradizione processuale convenzionale con il Brasile, il trattato non contempla la valutazione da parte dello Stato richiesto dei gravi indizi di colpevolezza, dovendo comunque verificare l’autorità giudiziaria italiana che nella documentazione trasmessa a sostegno della domanda estradizionale risultino evocate le ragioni per le quali è stato ritenuto probabile, nella prospettiva del sistema processuale dello Stato richiedente, che l’estradando abbia commesso il reato oggetto della domanda.

Estadizione negata verso la Turchia perchè non rispetta i diritti fondamentali (Cass. 54467/16)

Non può esser accolta la richiesta di estradizione della Turchia perchè non è garantito il rispeti dei diritti fondamentali.

Termine a difesa deve essere congruo (Cass. 51567/16)

Il nuovo difensore d'ufficio o di fiducia nei casi di "rinunzia, revoca o incompatibilità" ha diritto ad un termine a difesa congruo, configurandosi altrimenti una nullità a regime intermedio in forza della norma generale posta dall’art. 178, comma 1, lett. c), cod. proc. pen. (in quanto incide sull’assistenza dell’imputato) che dunque va eccepita immediatamente.

Omosessuale non è un offesa (Cass. 50659/16)

E' da escludere che il termine "omosessuale" (a differenza di appellattivi che pur indicando le prefernze sessuali sono denigratori) abbia conservato nel presente contesto storico un significato intrinsecamente offensivo come, forse, poteva ritenersi in un passato nemmeno tanto remoto.

Reformatio in pejus in appello: ancora alle SSUU (Cass., 47015/16)

Nel caso di rformatio in pejus della setneza di primo grado, il giudice di appello debba porre in essere i poteri d’integrazione probatoria e procedere all’assunzione diretta dei dichiaranti per ritenere raggiunta la prova della colpevolezza dell’imputato, in riforma della sentenza appellata?